AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Restart al liceo Pasteur di Roma per parlare di ecomafie

ROMA – Una platea giovane, numerosa e attenta ha partecipato, stamattina, al dibattito ‘Le Terre di Nessuno’ su mafia e territorio. L’iniziativa, rivolta alle quinte classi del liceo scientifico Pasteur di Roma, è stata organizzata dall’associazione DaSud, che in questi giorni festeggia il suo decennale, in collaborazione con il collettivo studentesco del liceo. Notevole l’interesse dei ragazzi sull’argomento perchè, come spiega la giornalista ed esperta di ecomafie, Amalia De Simone, “i reati ambientali si riflettono sulla nostra vita pratica” e su quello che “mangiamo, beviamo, respiriamo”. La prima domanda viene da un ragazzo che chiede chiarezza sui discussi funerali di Vittorio Casamonica, che, per il consigliere capitolino Gianluca Peciola, presente all’incontro, sono stati trattati in maniera ipocrita dai media. “Delle attività dei Casamonica in città- ha dichiarato Peciola- già si sapeva da anni”. Tuttavia, sempre per Amalia De Simone, questo scandalo ha avuto il merito, più ancora dell’inchiesta Mafia Capitale, “di aver messo al centro dell’attenzione pubblica il fenomeno mafioso a Roma”.

 I ragazzi hanno quindi raccontato quanto sanno di ecomafie e reati ambientali: c’è chi conosce bene la zona di Lariano, dove sono stati sversati illegalmente rifiuti pericolosi, e chi cita la discarica di Malagrotta, la più grande d’Europa, dove si sono accumulate per anni tonnellate di raccolta differenziata mai trattata e unita a rifiuti non differenziati. “E’ un vero piacere vedervi qui, anche un po’ preoccupati, ad ascoltare le parole sulla terra dei fuochi”, ha commentato lo scrittore e fumettista Giacomo Bendotti, autore dei libri a fumetti su Giovanni Falcone e Paolo Borsellino editi da BeccoGiallo, (nonché della sceneggiatura di ‘L’attesa’ recentemente presentato a Venezia). E del rapporto tra antimafia e nuovi linguaggi ha parlato anche il giornalista e attivista di ‘DaSud’, Raffaele Lupoli, che ha invitato i ragazzi a provare a fare “inchieste sociali” partendo dalla realtà che li circonda. Pierdomenico Sirianni, coautore di una graphic novel pubblicata in collaborazione con ‘DaSud’ sulle ‘navi dei veleni’ ha svelato ai ragazzi alcuni trucchi del mestiere e regalato alcuni suoi disegni al Liceo. I due autori di fumetti hanno inoltre spiegato ai ragazzi alcuni passaggi del loro lavoro, invitandoli a “sperimentare nuovi linguaggi” anche nel racconto della realtà e dei temi di attualità.

25 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram