AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Siccità, attesa per incontro regione-Acea; cittadinanza di Roma a giudice Di Matteo


Ecco i titoli del Tg Roma e Lazio dell’edizione di oggi:

COLOSSEO, FRANCESCHINI: IL 2 AGOSTO INCONTRO CON IL COMUNE

“La sentenza del Consiglio di Stato ha fatto giustizia. Ora partirà il Parco e si completerà la scelta internazionale del direttore”. Lo ha detto oggi il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, all’indomani della decisione del Consiglio di Stato che ha accolto l’appello presentato dal Mibact contro la sentenza del Tar che lo scorso 7 giugno aveva bloccato l’istituzione del Parco archeologico del Colosseo. I giudici del Tribunale amministrativo avevano dato ragione al Campidoglio che aveva presentato il ricorso. “Il 2 agosto incontreremo il Comune di Roma- ha sottolineato Franceschini- Sono pronto a forme di collaborazione”.

SICCITA’, ATTESA PER INCONTRO TRA REGIONE E ACEA

C’è attesa per l’incontro di stasera, in Campidoglio, tra la Regione Lazio e i vertici di Acea, per superare il problema della mancanza d’acqua nella Capitale. Il governatore, Nicola Zingaretti, ha chiesto ad Acea di fornire un piano alternativo alla captazione dal lago di Bracciano. Intanto continuano le perdite d’acqua nella Capitale. A causa di tubi rotti ci sono stati due allagamenti nella mattinata, a Corso Rinascimento davanti al Senato, e in via Ramazzini a Monteverde.

RAGGI CONFERISCE CITTADINANZA ONORARIA A GIUDICE DI MATTEO

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha conferito questa mattina, in Campidoglio, la cittadinanza onoraria al magistrato Antonino Di Matteo. “Era un cittadino di Roma ben prima di oggi, lo era nei nostri cuori quando con determinazione e tenacia ha affrontato la lotta alla mafia” ha detto Raggi. Durante la cerimonia Di Matteo ha spiegato che “oggi il quadro normativo italiano garantisce a collusi e corrotti una situazione di sostanziale impunità”. Di Matteo ha anche sottolineato che “il
sistema criminale con cui oggi ci dobbiamo confrontare e’ integrato tra metodi mafiosi e il sistema corruttivo”.

UMBERTO I, NUOVO ATTO AZIENDALE AL VAGLIO DEI SINDACATI

Il nuovo atto aziendale del Policlinico Umberto I di Roma dovra’ passare al vaglio dei sindacati. La decisione e’ arrivata al termine di un’audizione della commissione Politiche sociali, alla Pisana, a cui ha partecipato il direttore generale dell’azienda ospedaliera, Domenico Alessio. “Abbiamo bisogno di questo documento dal 2013, anche per sanare delle situazioni che sono ormai insostenibili” ha spiegato Alessio. Le sigle sindacali interessate hanno preannunciato impugnative se il nuovo documento di programmazione sara’ pubblicato sul bollettino ufficiale senza ulteriori passaggi.

25 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram