Alimentazione e cinema, a luglio il Festival di Pompei - DIRE.it

Campania

Alimentazione e cinema, a luglio il Festival di Pompei

Presentazione Italian Movie Award

Presentazione Italian Movie Award

POMPEI – “Alimentazione = Stile di Vita”, nell’anno dell’Expo, a pochi chilometri dalla Terra dei fuochi. Non poteva essere più azzeccato il tema della settima edizione dell’Italian Movie Award, il festival del cinema di Pompei che si svolge dal 4 al 12 luglio tra l’anfiteatro del Centro Commerciale La Cartiera e il sito archeologico.

Sei opere in concorso selezionate “per aver trattato direttamente o indirettamente tematiche alimentari, salute, stili di vita e sociali inerenti il tema principale”.

Nel nome di un abbinamento, quello tra cinema e temi sociali, che negli anni ha fatto la fortuna di questo festival: l’immigrazione nel 2009, la lotta alla camorra, nel 2010, i 150 anni dell’Italia nel 2011, ma anche l’infanzia nel 2013, e, appunto, l’ambiente nel 2014. Non a caso il presidente della giuria, per il secondo anno consecutivo, è il ricercatore, oncologo e scienziato di fama internazionale Antonio Giordano, attualmente direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine di Philadelphia.

Una comunicazione seria- dice Giordano- permette di veicolare le notizie giuste ai cittadini. Se non lo facciamo ci troviamo col disastro ambientale della Terra dei fuochi, con il problema dell’educazione dei giovani sull’alimentazione”. “L’ambiente e gli stili di vita sono due grandi argomenti- continua Giordano- che influenzano la nostra salute, ma che sono diventati ormai meteria per le diatribe politiche, e anche tra medici che non hanno svolto negli anni, nonostante posizioni chiave che hanno occupato, un ruolo importante per veicolare le informazioni scientifiche alla popolazione. Il cinema e l’arte sono i mezzi più potenti per catturare l’attenzione dei giovani. Ed è proprio a quel livello che noi dobbiamo lavorare e dobbiamo migliorare ancor di più l’informazione nelle scuole”.

Le categorie del festival ideato e diretto dal giovane regista Carlo Fumo sono: “Official Selection” dedicata al lungometraggio; “Italian Competition” dedicata alle opere di filmmaker italiani; “European Competition” dedicata alle opere europee (15 corti finalisti provenienti da 15 nazioni europee diverse nell’edizione 2014). “Non ci aspettavamo una partecipazione così ampia – dice Fumo – abbiamo ricevuto 180 opere tutte sul tema dell’alimentazione e stili di vita, anche solo con dei cenni visto che noi avevamo dato un tema ampio, ne abbiamo scelti 6 compresi due internazioniali, dall’India (Laila Khan) e dalla Spagna (Ruben Barbosa)”. Un festival giovane, per i giovani: per il secondo anno sarà organizzata la MasterClass, un percorso cinematografico gratuito dedicato a 150 studenti e non, dai 14 ai 40 anni che durante la settimana di “studio” avranno l’occasione di incontrare gli ospiti di quest’anno: Valentina Lodovini, Giovanni Esposito, Serena Rossi, Luca Argentero, Edoardo Leo, Giulia Michelini, Marco D’Amore e Massimiliano Gallo.

di Mario Piccirillo

25 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»