Palermo, il ricordo delle stragi di Capaci e Via D’Amelio; Premio Scuola Digitale, premiati istituti innovativi del Lazio

A Palermo il ricordo delle stragi di Capaci e Via D’Amelio
Si è conclusa la 26esima edizione di #PalermoChiamaItalia, la manifestazione in ricordo delle vittime di Capaci e Via D’amelio che ha raccolto a Palermo migliaia di studenti e cittadini provenienti da tutta Italia. Mercoledì 23 maggio la nave delle legalità con a bordo ragazzi e rappresentanti delle istituzioni è sbarcata a Palermo, per proseguire le celebrazioni nell’aula bunker in cui si è svolto il maxi-processo a Cosa nostra e dirigersi poi, in corteo, fino all’albero Falcone che sorge sotto ‘abitazione del giudice.

Premio Scuola Digitale, premiati istituti innovativi del Lazio
La fase provinciale della rassegna #FutureIsNow, ha decretato i vincitori del ‘Premio Scuola Digitale 2018’. Quattro gli isituti che si sono aggiudicati il passaggio alla successiva fase regionale: l’istituto agrario ‘Garibaldi’ di Roma, l’istituto Einaudi di Roma, l’Itis ‘Cardano’ di Monterotondo e l’istituto ‘Emanuela Loi’ di Nettuno, mentre alle altre otto scuole partecipanti sono state riconosciute delle targhe di merito.

A Trapani Esercito e scuola si incontrano
La caserma ‘Luigi Giannettino’ di Trapani, sede del sesto reggimento bersaglieri, ha aperto le proprie porte agli studenti della città, che hanno partecipato alle iniziative di commemorazioni sul centenario della prima guerra mondiale. Circa 150 gli studenti presenti, che con una rappresentanza della consulta provinciale e accompagnati da autorità civili e militari hanno ricordato l’eroismo dei combattenti che caddero nella Grande Guerra.

Premiati i protagonisti dei “I Semi dell’Etica”
L’aula magna del Centro di preparazione olimpica “Giulio Onesti” di Roma ha ospitato la fase finale indoor della terza edizione de “I Semi dell’Etica”, il progetto educativo rivolto ai giovani che coniuga scuola e calcio al fine di valorizzare attraverso lo sport, la lealtà, l’amicizia ed il rispetto delle regole.

Istituto Colombo in scena contro il bullismo
Uno spettacolo per parlare di bullismo e insieme trovare il modo per contrastarlo. E’ la sintesi del lavoro svolto dagli studenti dell’Istituto Colombo di Roma che hanno partecipato al laboratorio teatrale, promosso dall’Ido e diregiovani.it, condotto da Vincenzo Diglio. Lo spettacolo è stato scritto dagli stessi ragazzi supportati dagli insegnanti di teatro.


Dalle scuole:

 

Liceo scientifico ‘Torelli’ di Fano
Vincitore della sezione licei di ‘Storie di Alternanza’ della provincia di Pesaro Urbino. In totale sono sei gli istituti che parteciperanno al premio nazionale indetto per dare visibilità ai racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro.

L’istituto Ferraioli di Napoli
I ragazzi dell’istituto alberghiero Ferraioli si sono attivati contro lo spreco alimentare nelle cucine, preparando per il pubblico un pranzo fatto solo di prodotti riciclati dagli avanzi.

Liceo Virgilio di Roma
Studenti protagonisti del percorso ‘Maxxi art work’ , che nasce con l’intento di avvicinare gli studenti alle professioni legate alla cultura, sperimentandole sul campo. Gli studenti in alternanza scuola-lavoro hanno visitato il Maxxi di Roma per una settimana, imparando a conoscere il lavoro della guida museale.

Istituto Liceti di Rapallo
La palestra dell’Istituto Liceti di Rapallo ha ospitato l’ormai tradizionale Olympic Day, che ha accolto circa 360 studenti provenienti dalle scuole medie e inferiori e superiori della Liguria. L’evento è stato organizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Danza Sportiva.

Istituto Giordano di Venafro
Online l’edizione speciale del tg realizzato dai ragazzi dedicato all’emarginazione sociale. Gli studenti, giovani reporter, hanno raccontato le storie di senza fissa dimora in giro per la capitale.

I.C. Fanelli-Marini di Roma
Concluso il progetto ‘Dallo scontro all’incontro’ per promuovere la mediazione e la gestione del conflitto tra i giovani.

25 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»