Lungarno, Nardella: "Ripristino prima che finisca estate, non si può aspettare autunno" - DIRE.it

Toscana

Lungarno, Nardella: “Ripristino prima che finisca estate, non si può aspettare autunno”

lungarno crollo

FIRENZE – “Domani alle 8.30 partiranno le indagini sul terreno a cura del genio civile, serviranno per realizzare gli interventi di somma urgenza, il primo dei quali dovrà essere l’impermializzazione del lato interno di Lungarno Torrigiani”. Lo ha annunciato il sindaco di Firenze, Dario Nardella al termine della riunione dell’unità di crisi. “Bisognerà approfittare- ha aggiunto- di questi giorni per fare gli interventi più urgenti e, comunque, dovremo approfittare della stagione estiva per fare tutto l’intervento di ripristino. Non possiamo rischiare di trovarci in una situazione ancora provvisoria nelle stagioni delle piogge, col livello dell’Arno che può alzarsi. I tempi sono molto stretti e interverremmo con somma urgenza nelle prossime ore“.

Già oggi i Vigili del fuoco hanno effettuato il sopralluogo al Canalone, che sfocia nell’Arno e che Publiacqua ha indicato come possibile responsabile del cedimento, ma a quanto risulta- ha rivelato il sindaco- è stata trovata soltanto della melma.

Qui sotto il video diffuso dalla Questura di Firenze che oggi ha sorvolato la zona del crollo

25 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»