Pressing sul Viminale: “A Verona servono 60 pompieri”

camion dei vigili del fuoco

VENEZIA – La provincia di Verona ha solo tre distaccamenti dei Vigili del fuoco e questo “pregiudicherebbe la tempestività del soccorso tecnico urgente in città e nella provincia scaligera”. Pertanto i sindacati chiedono “l’assunzione di 60 nuovi Vigili del fuoco e l’apertura di altri due distaccamenti nel veronese”. L’appello viene rilanciato dal senatore leghista Paolo Tosato, che ieri a Palazzo Madama ha posto il tema con un’interrogazione al ministro dell’Interno Angelino Alfano.

“Le rappresentanze sindacali locali dei Vigili del fuoco lamentano forti carenze di personale e scarsità di sedi permanenti a Verona”, segnala Tosato, rilevando che le altre province venete hanno più o meno il doppio dei distaccamenti permanenti. Padova ne avrebbe infatti “cinque, Treviso e Vicenza sei, Venezia ben 11”, evidenzia il leghista, che continua: “in ragione dell’attuale distribuzione dei distaccamenti nel veronese”, i nuovi distaccamenti dovrebbero essere aperti “a San Martino Buon Albergo e Villafranca”. E la cosa non dovrebbe essere un problema dato che “esiste un piano nazionale per l’assunzione di 1.000 nuovi Vigili del fuoco”.

di Fabrizio Tommasini, giornalista

25 Maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»