Toscana

Firenze, un testimone: “Ieri sera sul Lungarno fiume in piena”/VIDEO

Crollo_Firenze

FIRENZE – “Eravamo a lavorare quando all’improvviso abbiamo visto una quantità d’acqua indescrivibile, a mezzanotte e mezza praticamente c’era un fiume d’acqua in strada“. Rocco Marzi, ristoratore, non ha visto collassare Lungarno Torrigiani ma forse ieri notte ha visto la genesi della voragine che ha graffiato il centro di Firenze. “Siamo rimasti bloccati dentro il locale“, il Lungarno23, “perché- racconta- uscire era impossibile, anche per via della corrente forte. Dopo pochi minuti sono intervenuti i vigili del fuoco, hanno chiuso la strada e si sono messi a lavorare sulla falla”.

Poi, continua, “siamo riusciti a uscire perché il livello dell’acqua è sceso. Stamani, verso le 6.15, ci hanno avvertito del crollo”. Chi vi ha avvertito? “Un nostro dipendente venuto a pulire. Ha parcheggiato l’auto, per fortuna dall’altro lato del Lungarno, quello che si è salvato dal crollo, è salito per cambiarsi, è sceso e la via non c’era più”. Ieri sera, conclude, “la cosa sembrava risolta. Grossa, importante, ma risolta. Invece probabilmente l’hanno sottovalutata“.

LEGGI ANCHE:

 Firenze, crolla argine dell’Arno a due passi da Ponte Vecchio

Lungarno, la geologa: “Difficile evento improvviso, ci sarà stato qualche lieve segnale”

di Diego Giorgi, giornalista

25 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»