Per il 2 giugno un weekend end di iniziative sull'Appennino, per tutti i gusti - DIRE.it

Emilia Romagna

Per il 2 giugno un weekend end di iniziative sull’Appennino, per tutti i gusti

Fioritura_sulla_Via_degli_Dei_verso_Firenze

BOLOGNA – Si festeggia il 2 giugno nell’Appennino e nelle aree protette dell’Emilia-Romagna l’11esima edizione della “Giornata verde“, l’iniziativa regionale che apre la stagione del turismo en plein air. Da Piacenza a Forlì-Cesena, per tutto il giorno e per l’intero weekend, sono in programma passeggiate, escursioni in barca, in bicicletta e a cavallo, degustazioni gastronomiche, laboratori per i bimbi e concerti. L’unico territorio assente, per il 2 giugno anche se non per altre iniziative come quelle di “Itinerando”, è di nuovo quello di Rimini, che pure avrebbe di che offrire come aree verdi: “Loro non ci hanno inviato progetti”, spiegano i promotori della Giornata, in conferenza stampa oggi a Unioncamere.

trekking-antichi-laghi1Scorrendo il programma del 2 giugno, spiccano infatti le aperture straordinarie dei castelli di Parma e Piacenza, trekking nei luoghi di Matilde di Canossa, corsi di foresta-terapia ascoltando i suoni della natura, passeggiate nei castagneti e merende di tigelle nel Modenese, percorsi sulle antiche vie dei pellegrini nel bolognese, uscite in barca nel delta del Po (area Unesco), laboratori e degustazioni a Bagno di Romagna e al lago di Ridracoli. Si proseguirà nelle prossime settimane, appunto, con gli appuntamenti di “Itinerando Emilia-Romagna”, il cartellone dedicato ai parchi arricchito (fino a marzo 2017) da oltre 170 iniziative nell’Appennino tosco-romagnolo del parco nazionale delle Foreste casentinesi, che ha appena conseguito la Carta europea del turismo sostenibile.

sentieri di montagnaSi pedalerà anche a Montecreto, nell’Appennino modenese, dove tra il 18 e il 19 giugno arriva “Funky day”, l’ormai storico raduno di mountain bike all’insegna di 48 ore di freeride e musica nei boschi del monte Cimone e non solo. Ritmi più lenti, prima, in provincia di Bologna tra il 3 il 4 giugno, con il debutto “Storica in Appennino”, la corsa con le bici prodotte fino al 1990: si parte sabato 4 dalla Rocchetta Mattei di Grizzana Morandi, che nel frattempo ha tagliato il traguardo dei 75.000 visitatori da fine agosto, aperta solo nei weekend. Evidenzia la presidente di Apt Emilia-Romagna Liviana Zanetti: “Ritrovarsi all’11esima edizione è un momento importante. Abbiamo un patrimonio così ricco e ancora da valorizzare, siamo tra le regioni più verdi d’Italia. È importante la partnership tra pubblico e privato, anche tenuto conto della nuova legge regionale sul turismo. E in questo solco si aggiunge il protocollo d’intesa raggiunto con la Toscana- segnala Zanetti- per politiche congiunte sul turismo sostenibile come Appennino tosco-emiliano-romagnolo”.

di Luca Donigaglia, giornalista professionista

25 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»