Marche

Pomodori per Salvini a Pesaro. E lui:”Cretini, per loro ci vorrebbe servizio civile obbligatorio”

salvini_contestato_pesaro PESARO – Si è chiuso con qualche lancio di pomodori e alcuni slogan anti-Lega il comizio di Matteo Salvini, questa mattina a Pesaro. Non ci sono stati particolari disordini, solo qualche momento di tensione. “Io non sono un provocatore- ha detto Salvini-. Qualunque essere umano va in piazza a dire quello che pensa, senza i cretini che gli lanciano addosso oggetti. Quindi, il problema sono loro, non le brave persone che sono venute a sentirmi e che si sono prese uova in testa. A quei ragazzi, andrebbe fatto fare un anno di servizio civile obbligatorio, così imparano cos’e’ la convivenza e il rispetto: questi sono i migliori alleati di Renzi e del Pd nelle Marche”.

25 maggio 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»