AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE sanità

Meningite, Ausl Toscana Centro: “Preoccupa il calo dei vaccini tra i giovani”

meningitesindaci

FIRENZE – Calano le prenotazioni e aumentano anche le disdette nella Ausl Toscana Centro per la vaccinazione contro il meningococco C. Cresce la preoccupazione per gli operatori sanitari delle strutture di igiene e sanità pubblica che invitano la popolazione, soprattutto quella giovane fra 11 e 20 anni ad aderire alla campagna straordinaria, promossa dalla regione Toscana. Lo fa sapere con una nota l’Asl Toscana Centro che ricorda come siano i giovani il principale obiettivo: è importante che nella fascia di età 11- 20 anni si raggiunga una copertura elevata perché sono i giovani che spesso ospitano in faringe il meningococco, i cosiddetti “portatori sani”.

Per questo, in particolare nell’area fiorentina, si è anche pensato di sollecitare l’adesione dei giovani inviando lettere di invito anche alle società sportive. La situazione che viene descritta è di ambulatori semivuoti e telefoni che non ricevono prenotazioni, anzi le disdette sono in aumento. Nel dettaglio, nell’area pratese erano liberi 2.041 posti a fronte di 615 occupati, con una percentuale del solo 30%. Nell’area pistoiese i posti a disposizione erano 1.419 con sole 40 prenotazioni. Nell’area fiorentina la percentuale di riempimento dei posti disponibili sale al 62%, ma a fronte di 51.713 posti le prenotazioni sono state solo 31.466. A livello complessivo, se nel mese di febbraio le prenotazioni complessive erano state 68.170 solo nell’area fiorentina a marzo, compresi anche i territori pratese e pistoiese siamo scesi a 22.953. Le disdette sono invece arrivare a 12.186.

25 marzo 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988