Ambiente

Maltempo, Coldiretti: “Con il freddo è boom di zuppe antigelo”

ROMA – Con il forte abbassamento delle temperature si registra un boom per le zuppe a tavola con un aumento stimato pari al 20% negli acquisti degli ingredienti base per la loro preparazione, dalle verdure ai legumi. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti sull’andamento delle vendite nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica, rispetto alla scorsa settimana. 

L’arrivo di Burian ha già provocato l’aumento della spesa alimentare per garantirsi le scorte in dispensa ed evitare di uscire di casa con il gelo e la neve

A cambiare è anche il menu degli italiani con un notevole aumento della richiesta delle cosiddette verdure del freddo, che vengono consumate proprio per combattere le temperature piu’ rigide. Cavoli, cavolfiori, verze, broccoli, broccoletti, il cavolo nero, i cavolini, i porri, i carciofi, i cardi fino al topinambur, sono tutti ortaggi che, insieme agli immancabili legumi, compongono gli ingredienti principali delle gettonatissime zuppe di questi giorni.

Le verdure di stagione  danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti che sono di grande aiuto per combattere le conseguenze dello stress del cambio repentino di temperatura sull’organismo

Nella dieta – prosegue la Coldiretti – non vanno trascurati piatti a base di legumi (fagioli, ceci, piselli, lenticchie, fave secche) perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali. Con il freddo aumenta il dispendio energetico corporeo che l’organismo spende per mantenere la temperatura ideale di circa 37 gradi e in occasione di sbalzi temici come quelli attuali può essere corretto – continua la Coldiretti – anche aumentare di una piccola quantità l’assunzione calorica giornaliera. 

Va ricordato che in un soggetto normale l’assunzione di proteine deve essere compresa tra 0,8- 1,3 grammi di proteine per chilo di peso corporeo

Per cui – continua la Coldiretti – una buona dose di carne nella dieta non può fare che bene. Per la frutta – evidenzia la Coldiretti – di grande importanza per il grande contenuto di vitamina C, è il consumo di frutta di stagione come i kiwi e arance rigorosamente italiane per evitare che i trasporti ne riducano il contenuto vitaminico. Come sempre, anche per le zuppe antigelo il primo aspetto da curare è quello della provenienza nazionale per garantirsi – conclude la Coldiretti – prodotti freschi che esaltano al massimo le proprietà.

25 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»