Scuola, a Roma premiati i ragazzi dell’alternanza scuola-lavoro

ROMA – Valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro ideati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli istituti scolastici di secondo grado del territorio di Roma. È questo l’obiettivo dell’iniziativa ‘Storie di alternanza’, iniziativa promossa da Unioncamere e dalla Camera di commercio di Roma con il coinvolgimento di centinaia di studenti delle superiori, tra licei e istituti tecnici e professionali, chiamati ad elaborare video testimonianze sulle proprie esperienze di alternanza e premiati stamattina al Tempio di Adriano dal presidente della Cciaa capitolina, Lorenzo Tagliavanti.

I vincitori

Nel corso della cerimonia sono stati proiettati i lavori dei ragazzi: i vincitori hanno ricevuto un maxi assegno simbolico (1.000 euro il premio) e una targa ricordo. Per la categoria licei sono stati premiati l’Edoardo Amaldi (percorso: facciamo un Tg – il giornalismo a scuola); lo scientifico e linguistico Galilei (Nuovamente per l’antico – Castrum Novum); lo scientifico statale Pasteur (Maxxi A[R]T Work).

Per gli istituti tecnici, premiati l’IIS Via dei Papareschi (Progetto Asl Assicurazioni); l’IIS Einaudi (ABC Digital); l’IIS Einstein Bachelet (L’automazione robotica nell’industria del mondo dello spettacolo). Menzione per merito artistico e creativo al liceo Ascanio Landi (Il Landi in scena Spa). 

“E’ giunto il momento di scommettere sui giovani, sulle loro potenzialità, sulla loro capacità di creatività e innovazione che può esprimersi anche attraverso la scuola e la formazione”, ha detto il presidente della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti.

“L’esperienza da voi vissuta con la partecipazione alla nostra iniziativa- ha sottolineato- ha una grande importanza: vi ha portato ad avere un contatto diretto con la realtà lavorativa e vi consentirà di entrare con maggior consapevolezza nel mondo del lavoro”.

Tagliavanti ha poi voluto ricordare Giulio Regeni: “Proprio mentre premiamo questi ragazzi che guardano al futuro non possiamo non ricordare Giulio, che se n’è andato in un modo così incredibile e ingiusto”.

In merito alle possibilità di crescita dei ragazzi, ha poi assicurato il presidente, “il sistema camerale è pronto a dare spazio alle capacità dei giovani e ad aiutarli nel percorso di crescita formativa e professionale grazie anche a strumenti come Maker Faire Rome, che ha reso l’innovazione tecnologica alla portata di tutti e grazie ai bandi di sostegno per le start up giovanili”.

Nel progetto di alternanza scuola-lavoro, gestito dalle Camere di commercio a livello locale e nazionale, sono state coinvolte numerose imprese all’interno delle quali gli studenti hanno cominciato a mettere in pratica la loro preparazione scolastica.

25 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»