AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE welfare

Corruzione, Italia terz’ultima in Ue, ma migliora

ROMA – L’Italia e’ al 60esimo posto nella classifica dell’indice di percezione della corruzione (Cpi) 2016 stilata da Transparency international, appaiata con Cuba a 47 punti.

L’Italia segna un miglioramento del suo Cpi per il terzo anno consecutivo, ancora troppo poco soprattutto in confronto ai nostri vicini europei (siamo terzultimi), ma il trend positivo puo’ far sperare su uno sguardo piu’ ottimista sull’Italia da parte di istituzioni e investitori esteri.

Dal 2012, quando fu varata la legge anticorruzione, ad oggi l’Italia ha riconquistato 12 posizioni nel ranking mondiale, portandosi dal 72esimo al 60esimo posto. Anche quest’anno Danimarca e Nuova Zelanda guidano la classifica dei paesi virtuosi seguiti a ruota da Finlandia e Svezia.

25 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram