AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Terremoto, l’azienda Maccarese ‘adotta’ 34 mucche di Amatrice

ROMA – Prima il terremoto. Poi la neve. Poi ancora il terremoto. Gli allevatori di Amatrice, e il loro bestiame, sono allo stremo, anche per i ritardi nella consegna delle stalle provvisorie per garantire a mucche, pecore e capre un riparo dalle intemperie. Così la solidarietà si è articolata in forme diverse e con modalità originali, come nel caso dell’iniziativa dell’azienda agricola Maccarese, associata Coldiretti in provincia di Roma, che ha ‘adottato’ 34 bovini prelevati da un allevamento di Roccapassa, frazione di Amatrice e trasferiti provvisoriamente nelle proprie stalle.

“Ci siamo sentiti in dovere di renderci utili e abbiamo pensato che accogliere il bestiame qui da noi avrebbe alleviato sofferenze e disagi dei nostri colleghi di Amatrice ancora in attesa dei ricoveri per mettere gli animali al riparo dai rigori del freddo. Per tutto il periodo della loro permanenza a Maccarese- spiega l’amministratore delegato Silvio Salera- provvederemo a nostre spese all’assistenza sanitaria e all’alimentazione dei bovini che resteranno qui almeno fin quando i proprietari non disporranno nuovamente di strutture idonee per accoglierli”. L’azienda Maccarese ribadisce disponibilità ad ospitare, per tutta la durata dell’emergenza nei luoghi del terremoto, altri capi di bestiame. Così in un comunicato la Coldiretti Lazio.

25 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram