AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE abruzzo

Rigopiano, nell’hotel trovati altri corpi. Ora le vittime sono 25

AGGIORNAMENTO 25 GENNAIO ORE 17

I Vigili del fuoco hanno recuperato all’interno della struttura un corpo senza vita, non ancora identificato, di sesso femminile. E’ di 25 il numero delle vittime recuperate e di 4 il numero dei dispersi. Lo comunica la prefettura di Pescara.

ROMA – I Vigili del fuoco, nella notte tra il 24 e il 25 gennaio, hanno recuperato all’interno della struttura due corpi senza vita, non ancora identificati, uno di sesso femminile e uno di sesso maschile. E un altro- di donna- questa mattina. E’ di 24 il numero delle vittime recuperate e di 6 il numero dei dispersi. Lo comunica la Prefettura di Pescara. Prosegue il lavoro dei Vigili del fuoco, che stanno ispezionando i locali più interni dell’hotel, nella speranza (sempre più labile) di trovare qualcuno ancora vivo.


Sull’hotel Rigopiano sarà aperto “un solo fascicolo, un solo contenitore dove stanno confluendo tutti gli elementi informativi. Le ipotesi sono disastro colposo e omicidio plurimo colposo”. E’ quanto ha spiegato l’altro ieri Cristina Tedeschini, procuratore aggiunto di Pescara, titolare dell’inchiesta, in conferenza stampa, trasmessa da RaiNews24. La Procura della Repubblica si muove all’interno di “qualificazioni giuridiche che sostanzialmente descrivono i tempi dell’indagine”, spiega il procuratore, “quindi vengono conseguentemente esaminati tutti gli scenari di quest’indagine, che in concreto sono tutte le circostanze che si accompagnano alla catastrofe, cioè la caduta di una valanga su quell’albergo, le circostanze relative alla realizzazione di quell’albergo e il tema della viabilità, o non viabilità, verso quell’ora”.

IL PM: “RITARDI DOPO TELEFONATA, MA NESSO DA DIMOSTRARE”

“Che ci siano state disfunzioni e ritardi nel recepire l’importanza della comunicazione telefonica è un fatto, ma che ci sia una relazione causale nell’efficacia delle operazioni di soccorso non è così certo”, dice il procuratore aggiunto Tedeschini a proposito della telefonata di Quintilio Marcella, il primo ad essere avvisato della tragedia dal cuoco Giampiero Parete.

LEGGI ANCHE:

Rigopiano, tutte le valanghe dal 1990. Geologi: “Area critica, forse hotel doveva chiudere”/FOTO

Rigopiano, si continua a scavare. Nove persone salvate, di cui 4 bambini – I video dei salvataggi 

“Così abbiamo salvato i bambini”, parla il pompiere che è entrato nella sala biliardo dell’hotel Rigopiano

Rigopiano, Curcio: “Se non si fa prevenzione restano solo i miracoli”

Rigopiano, i medici: “I bambini stanno bene, no ipotermia”

25 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988