FIMMG ROMA: “Ambulatori aperti e 500 medici in campo per le festività”

Si tratta di un sistema capillare  che svolge la doppia funzione di filtro per  drenare gli accessi ai pronto soccorso e, nello stesso tempo, dare un servizio di prossimità ai cittadini.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nel corso delle festività natalizie saranno in campo circa 500 medici di famiglia e 50 pediatri  per garantire l’assistenza sanitaria territoriale a Roma e nelle province del Lazio. Tanti saranno infatti quelli che turneranno  nei 34 ambulatori di medicina generale aperti nei giorni prefestivi dalla 14 alle 19 e nei festivi dalle 10 alle 19. In 8 di questi sarà presente anche il servizio pediatrico, il tutto  parallelemente al servizio consueto della Continuta’ assistenziale (ex guardia medica) al n.06 570 600

La rete degli ambulatori del week end è ormai un punto fisso di riferimento per la popolazione nei giorni festivi poichè garantisce la continuita’ assistenziale nell’arco dell’intera giornata. Il circuito fino ad oggi è stata utilizzato da 340mila utenti mentre altri 10mila sono stati i minori  visitati negli  8 ambulatori pediatrici.  

Si tratta di un sistema capillare  che svolge la doppia funzione di filtro per  drenare gli accessi ai pronto soccorso e, nello stesso tempo, dare un servizio di prossimità ai cittadini.  A Roma queste strutture, dove lavorano in team medici e infermieri, sono presenti in tutti i municipi  e altre sono attive nei comuni dell’hinterland romano e in tutti i capoluoghi di provincia del Lazio. Le informazioni e l’elenco completo dei 34 ambulatori sono consultabili sul sito “www.salutelazio.it” ed e’ anche possibile scaricare l’App dedicata: ‘SaluteLazio’.

“Questa rete registra un alto gradimento  da parte dei cittadini – dice Pierluigi Bartoletti  segretario della Fimmg la Federazione Itlialiana Medici di Famiglia di Roma  e vice presidente dell’Ordine dei medici di Roma e provincia –  perché fornisce una risposta concreta, immediata e di facile accesso ai bisogni di assistenza nei week  e in occasione di ogni festività e dunque  anche  a Natale e Capodanno. La sua estesa ramificazione  è resa possibile dalla disponibilità a lavorare da parte dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, come pure degli infermieri, e dei colleghi della Continuta’ assistenziale.  Ciò rinsalda il fondamentale  legame di fiducia di queste figure con gli assistiti  e conferma il  loro ruolo determinate per la costruzione di un efficiente, moderno  e avanzato sistema di sanità territoriale”   

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

24 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»