Mafie, interessi di Messina Denaro dietro Valtur: sequestrati oltre 1,5 miliardi di euro

Il procedimento è uno dei più rilevanti nella storia giudiziaria italiana

Condividi l’articolo:

PALERMO – La Dia di Palermo sta eseguendo un decreto di sequestro e confisca, emesso dal Tribunale di Trapani su proposta del direttore nazionale della Dia, nei confronti degli eredi dell’imprenditore Carmelo Patti, originario di Castelvetrano (Trapani) già proprietario della ex Valtur, ora in amministrazione straordinaria, scomparso il 25 gennaio 2016.

 Il procedimento, uno dei più rilevanti nella storia giudiziaria italiana, ha riguardato un patrimonio di oltre 1,5 miliardi di euro “e disvelato – sottolineano gli investigatori – interessi economici riferibili alla famiglia mafiosa di Castelvetrano”, guidata dal latitante Matteo Messina Denaro. 

Leggi anche:

24 Nov 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»