AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE GIOVANI

Giovani e internet, ce li racconta Federico Moccia in “Non c’è campo”

ROMA – Cosa succede se a un gruppo di teenager in gita scolastica scopre di non poter avere accesso alla rete? E’ questo il cuore del nuovo film di Federico Moccia. Si intitola “Non c’è campo” e sarà nelle sale dal 2 novembre.

L’autore del celebre romanzo “Tre metri sopra al cielo” torna dietro la macchina da presa- dopo la sua ultima regia “Universitari – Molto più che amici” del 2013-  per raccontarci il mondo dei adolescenti. Un mondo però lontano anni luce da quello di “Step” e “Baby”, dominato da ‘status’ e ‘post’, in cui la connessione a internet è essenziale alla sopravvivenza almeno quanto l’aria che respiriamo.

Il cast

Il film è ambientato a Scorrano, piccolo paesino della puglia nel quale sono state effettuate le riprese e dove, ironia della sorte, davvero la connessione è quasi assente. Tra i giovani protagonisti della pellicola troviamo Mirko Trovato, protagonista della serie “Braccialetti rossi”.

Tra gli adulti invece Corrado Fortuna, Vanessa Incontrada e Gian Marco Tognazzi. Tra Moccia e quest’ultimo in particolare, secondo le dichiarazioni dello stesso regista, sarebbe nato un sodalizio lavorativo bellissimo, come quello che all’epoca unì i loro genitori che avevano lavorato insieme in film come “La voglia matta” e “Il Federale”.

La trama

Laura (Vanessa Incontrada) è una professoressa intraprendente e dedita al suo lavoro, che desidera motivare i propri studenti. Organizza così per la sua classe una gita nel borgo pugliese di Scorrano, dove vive e lavora l’artista internazionale Gualtiero Martelli (Corrado Fortuna). Arrivati nel paese salentino, i ragazzi si accorgono che lì “Non c’è campo!” Il black out telematico metterà in crisi professori e alunni mentre la gita si trasformerà in una prova d’astinenza da smartphone. In un mondo senza internet, i rapporti umani finiranno immancabilmente per cambiare, mentre segreti inconfessabili verranno rivelati e nuovi amori sbocceranno.

 

24 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988