Roma. Cibo di strada da tutto il mondo alla Città dell’Altra Economia

ROMA –  Cibo ‘di strada’ venduto su chioschi su ruote invade dal 23 al 25 ottobre la Città dell’Altra economia nella Capitale.

Dopo essere passato da Genova, Milano, Udine e Firenze, lo Streeat food truck festival torna a Roma, ingresso gratuito.

COSA SI PUO’ MANGIARE – Tra le specialità dolci e salate, italiane e internazionali che si potranno gustare ci sono el caminante, il primo ristorante “su ruote” che propone una cucina fusion venezuela-italia; la puccia salentina di l’apuccia salento in movimento; Chicco Pezzini caffè artigianale & poff cakes con i suoi specialissimi poff cakes e i suoi caffè artigianali; Be typical e le sue specialità a base di farina di mais; Stars in the street con la sua cucina creativa; le patate novelle cotte nel vin cotto di credenza On the road; i fritti di la Frittoria e Beefry; i Twister dog di agriturismo viaggiante; lo gnocco fritto di Mr. Max on the road; Bello e buono con la sua pizza fritta; i gelati italiani artigianali di Eskimo; la tradizione romana della pizza e mortazza; i panini con la panella di Lapanella; i dolci torinesi, churros al cioccolato, kebab di cioccolato, waffles di lembo bistrot; moto grill Guzzi con le sue bombette pugliesi e le alette di pollo piccanti; arrosticini, fritto misto di pesce e olive ascolane di ape scottadito; l’American barbecue e bbq di carne cotta a bassa temperatura di phil’s slow smoked american barbecue – street food & catering; gli hamburger di chianina di La toraia e Bbq valdichiana; il menù romagnolo di Beestrò; i fritti e i panini gourmet di Supplizio; la “tipicheria mediterranea” di Mòmò food; i piatti vegani e vegetariani di Green bistrot; rec 23 con i suoi burger in stile new york; la cucina tipica romagnola di Cinema divino; la cucina tradizionale pugliese di Apulia street food; le paste fritte biologiche con le bontà toscane di Panzero; il meglio della cucina pugliese e calabrese di Nina la roulotte; le olive all’ascolana e i cremini di migliori olive all’ascolana; Fuori di mente con i suoi hamburger di fassona e tartare di chianina; la “patata a spirale” e i panini gourmet di Ape magna; il “pescepane” (pane toscano con pecorino, acciughe e pomodorini secchi) di Pescepane; le polpette di L’appetito street food; i gelati artigianali e le crêpes di Verde pistacchio.

DOVE – La Città dell’Altra Ecomomia è a Largo Dino Frisullo.

 

24 Ott 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»