AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE ambiente

Clima, Gentiloni: “Mutamenti una delle grandi priorità politiche globali”

ROMA – I cambiamenti climatici sono “una delle grandi priorità politiche globali”: Paolo Gentiloni, ministro degli Esteri, lo dice in audizione alle commissioni riunite Esteri, Ambiente, Attività produttive e Agricoltura della Camera riguardo ai prossimi appuntamenti internazionali sui cambiamenti climatici, con particolare riferimento alla 21ma Conferenza delle Parti (Cop 21) della Convenzione quadro delle nazioni unite sui cambiamenti climatici (Unfccc), a Parigi dal 30 novembre all’11 dicembre prossimi.

Un tema, quello dei mutamenti climatici, che si inserisce “tra i grandi temi dell’agenda globale”, spiega Gentiloni, insieme a “migrazioni, sicurezza, terrorismo, sviluppo”. Anzi, la questione climatica “è certamente in cima all’agenda“, rileva il titolare degli Esteri, “e il fatto che qui si siano riunite 4 commissioni dimostra che in Parlamento c’è consapevolezza che non si tratta di un tema settoriale ma trasversale”.

“I prossimi 10 giorni sono fondamentali, dobbiamo sbloccare l’impasse di alcuni Paesi che pur avendo un ruolo importante non hanno ancora presentato i loro impegni e quindi per ora non concorrono a questo sforzo globale”, aggiunge Gentiloni.

Saranno quindi cruciali, spiega Gentiloni, “gli incontri che ci saranno a New York nei prossimi giorni, alcuni dei quali preparatori della Cop21”, ai quali si dovrà tentare di convincere i Paesi più riottosi.

24 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988