AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Milano vuole l’EMA; tagli da record alla Camera; la ‘mamma’ divide il Pd


Ecco titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia DIRE

AGENZIA DEL FARMACO A MILANO, GENTILONI: VOGLIAMO VINCERE

Portare l’Ema da Londra a Milano e’ una grande occasione per noi e per l’Europa. Il presidente del consiglio Paolo Gentiloni presenta la candidatura del capoluogo lombardo ad ospitare l’agenzia europea del farmaco, e spiega che “l’Italia se la gioca per vincere”. Per il sindaco di Milano Beppe Sala sarebbe la consacrazione internazionale di una citta’ che ha tutte le carte in regola. Mentre il presidente della Lombardia Roberto Maroni potrebbe essere il Pirellone, attuale sede della regione, ad ospitare l’agenzia. La decisione sara’ presa a novembre, ma gia’ dopo l’estate si dovrebbe capire se Milano vincera’ la competizione delle citta’ concorrenti.

BILANCIO CAMERA CON TAGLI ‘DA RECORD’, PARLA DAMBRUOSO

La Camera nel 2017 restituirà al bilancio dello Stato 80 milioni di euro, una cifra che porta a 350 milioni il risparmio complessivo nell’attuale legislatura. “E’ la prima volta che accade questo in un quinquennio consecutivo”, spiega Stefano Dambruoso, Questore di Montecitorio. L’obiettivo è stato raggiunto “grazie a tagli di spese non più necessarie”. Nel dettaglio: ristorazione privatizzata, razionalizzazione delle spese di elettricità, eliminazione dei Palazzi Marini. “Questa- conclude Dambruoso- è la miglior risposta all’antipolitica”.

GALANTINO: BISOGNA INVESTIRE DI PIU’ SUI GIOVANI

“Si investe troppo poco sulle nuove generazioni”. E’ il monito del segretario generale della Cei Nunzio Galantino. La grande maggioranza dei giovani e’ convinta di poter dare un contributo attivo per migliorare il proprio Paese, ricorda Galantino a Cagliari per preparare la 48ª Settimana Sociale dei cattolici italiani. La politica e il sistema produttivo italiano- aggiunge Galantino- fanno fatica a trovare risposte credibili. Al “lavoro che vogliamo” e’ dedicata la settimana sociale che si terra’ a ottobre nel capoluogo sardo. Tra gli ospiti il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

LA MAMMA E’ SEMPRE LA MAMMA, MA DIVIDE IL PD

Mamma o non mamma? E’ il dubbio amletico che tormenta il Pd dopo la decisione di Matteo Renzi di intitolare un dipartimento del partito alle donne con figli. Critiche dalla rete, ma anche da larghi settori del partito democratico. Ad Aurelio Mancuso, gia’ presidente di Arcigay, sembra di essere tornato alla Dc degli anni 50. “Con 40 dipartimenti, possibile che non se ne sia trovato uno per i diritti, compresi quelli Lgbt?”. Titti Di Salvo difende la scelta del segretario: “Mi sembrano mezze polemiche. Vogliamo coniugare la maternita’ con l’estensione dei diritti”.

24 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988