AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE marche

Pesaro, va a spasso col cane e torna a casa con una granata/FOTO

PESARO – Va a spasso col cane e torna a casa una granata. Laura Angelini, 43enne pesarese, oggi verso mezzogiorno si è recata come sempre nella pista ciclabile di via Milano a Pesaro per la passeggiata con il suo cane. In un’aiuola poco distante dal cavalcaferrovia la donna ha visto un oggetto spuntare dalla terra. Lo ha raccolto e poi l’ha riportato a casa. “Ero a spasso col cane quando a un certo punto mi accorgo, subito dopo il ponte, che dal terriccio ai lati della strada spunta un oggetto- spiega-. L’ho portata a casa pensando fosse una cosa di valore, magari un oggetto antico ed ho iniziato a pulirlo. Era ricoperto di terra e mano a mano che lo lavavo, con tanto di spazzola, mi rendevo conto che l’oggetto assomigliava sempre più ad una bomba. A quel punto ho chiamato un mio amico che mi ha consigliato di allertare i Vigili del Fuoco“. Al telefono i pompieri hanno chiesto alla donna di smettere di maneggiare la bomba a mano e di attendere l’arrivo delle Forze dell’Ordine.

“E PENSARE CHE MI E’ ANCHE CADUTA DAL LAVANDINO”

“E pensare che mi è anche caduta nel lavandino mentre la lavavo– continua la 43enne-. I pompieri mi hanno chiesto di smettere di maneggiarla perché in teoria poteva anche esplodere. A quel punto mi sono spaventata e l’ho appoggiata sul tavolo senza più toccarla. Una volta arrivata la Polizia mi ha chiesto di uscire dall’appartamento e di aprire le finestre. Abbiamo atteso l’arrivo degli artificieri. Siamo stati fuori casa per oltre 3 ore”. Una volta sul posto le squadre di artificieri hanno prelevato la bomba e l’hanno portata via. “Mi hanno detto che se fosse stata carica- conclude Angelini- potevano saltarmi mani e avambracci. Per fortuna è andato tutto bene ma è stata una mattinata molto movimentata”. Le Forze dell’Ordine hanno poi setacciato il luogo del ritrovamento senza però trovare traccia di altri ordigni.

di Luca Fabbri, giornalista professionista

24 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram