Lavoro, FI: "Disoccupazione al 20%, è allarme rossissimo" - DIRE.it

Sardegna

Lavoro, FI: “Disoccupazione al 20%, è allarme rossissimo”

Lavoro:Istat, ad aprile +159.000 occupati su mese

CAGLIARI – “Dall’analisi che abbiamo fatto di alcuni dati emerge con preoccupazione il trend economico della Sardegna relativo al 2016: siamo una delle regioni con il più alto tasso di disoccupazione, che si sta avvicinando pericolosamente al 20%. Sono dati preoccupanti, che rischiano di aumentare il disagio sociale nel nostro già fragile sistema regionale”. È il capogruppo azzurro Pietro Pittalis a spiegare le ragioni che hanno spinto Forza Italia a tenere una conferenza stampa per illustrare la situazione economica e lavorativa della Sardegna, “e denunciare contemporaneamente l’immobilismo della Giunta regionale“.

Nello j’accuse di Forza Italia (presente oggi in conferenza, oltre a Pittalis, il consigliere Stefano Tunis) la Sardegna, per quanto riguarda la disoccupazione giovanile, è ai primi posti in Europa, seconda in Italia dopo la Calabria, con il 56,4%. “Siamo all’ottavo posto- sottolinea Pittalis- dopo altre regioni perlopiù greche e spagnole. E a fronte di questi numeri, registriamo l’assenza di politiche significative da parte della Giunta”.

Tunis scende poi nel dettaglio: “Dai dati del primo trimestre di quest’anno possiamo affermare che stiamo andando incontro a un periodo nerissimo: in nessun periodo storico si è registrato un aumento della disoccupazione di 2,3 punti percentuali e il calo dell’occupazione del 1,1%. La Sardegna è stata una cerniera tra Centro Italia e Mezzogiorno, ma ora siamo in piena linea con i dati del meridione: quello che noi chiediamo alla Giunta è di prendere atto della realtà e di smetterla con le azioni deleterie che si stanno portando avanti“.

Le azioni “sbagliate” per Tunis, si possono elencare in tre punti principali: “Accentramento della spesa, l’introduzione di una modalità di equilibrio di bilancio e le misure repressive di tassazione stanno mortificando l’economia della Sardegna e gli effetti si vedono già sul mercato del lavoro”, spiega il consigliere di opposizione. A queste misure regionali, si devono poi aggiungere per Pittalis e Tunis gli effetti del Jobs act, che si stanno progressivamente riducendo, soprattutto in Sardegna: “È fallimentare- spiega Tunis- e secondo me pochissimi contratti a tempo indeterminato saranno destinati a durare”. Le conclusioni “bellicose” sono di Pittalis: “Abbiamo intenzione di fare conferenze stampa a cadenza quasi quotidiana, perché sono molte le questioni da denunciare”.

24 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»