Politica

Grecia. Renzi a Tsipras: “Amicus Plato, sed magis amica veritas…”

ROMA –  “Se vale per noi deve valere anche per tutti gli altri. Lo diciamo con molto affetto ai nostri amici che guidano il governo greco. Roma dice ad Atene ‘amicus Plato, sed magis amica veritas’ (amico Platone, ma più amica la verità)”. Cosi’  Matteo Renzi riferendo in aula al Senato sul consiglio Ue.
Alexis Tsipras

“Non c’e’ ombra di dubbio che la chiarezza delle posizioni fa premio rispetto alla sintonia piu’ o meno forte sui temi di un cambio della direzione della politica economica- dice Renzi-  i Greci e il governo greco devono sapere, e glielo diciamo con l’affetto di amici e la vicinanza di chi sa le difficolta’ che il popolo greco ha patito, che esiste una fortissima pressione di una parte delle opinioni pubbliche europee per utilizzare questa occasione per chiudere i conti con la Grecia ed eliminare una volta per tutte la questione della permanenza della Grecia nella zona euro”.

Renzi aggiunge: “Quelli entrati dopo, nella seconda ondata di allargamento europeo, vedono oggi paradossalmente la necessita’ di dare risposte piu’ o meno convincenti alle proprie opinioni pubbliche sul tema della Grecia. La Grecia deve sapere che esiste nelle istituzioni europee una larga parte di dirigenti politici e istituzionali che faranno di tutto per aiutare la Grecia. Questo e’ giusto e doveroso, perche’ come c’e’ un obbligo da pare de Greci nei confronti delle regole europee, c’e’ anche un obbligo morale storico verso il popolo greco. Ma anche nel caso del governo greco questo sforzo deve essere reciproco. Questo e’ un punto chiave”.

24 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»