La città nella città, a due passi da via Veneto ecco come vivono i clochard dimenticati da tutti

Lazio

La città nella città, a due passi da via Veneto ecco come vivono i clochard dimenticati da tutti

ROMA – Accanto ai luoghi magici de ‘La dolce vita’, Roma ospita decine di persone rintanate in sottopassi e alloggi di fortuna. Alcuni ci vivono da più di dieci anni.

“Il Comune lo sa che stiamo qui”, assicurano. Ma a parte l’offerta di qualche doccia non c’è nient’altro per questi dimenticati, accampati tra Corso Italia e via Veneto. 

Raccontano di violenze, anche sessuali, di giovani italiani che cercano di picchiarli ritenendoli responsabili di reati compiuti da altri. L’igiene è precaria, il pericolo di essere derubati di quel niente che possiedono è tangibile. Intorno, sfrecciano le macchine verso Muro Torto.

L’Agenzia Dire è andata a parlare con loro.

24 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»