AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Lombardi contro Alfano: “Fatti di Roma colpa sua, è inadeguato”

R. Lombardi

R. Lombardi

ROMA – “Troppe parole e nessuna assunzione di responsabilità. Quello che è successo a Roma è frutto di un deficit di informazioni. Il ministero dell’Interno olandese non ha comunicato al ministero dell’Interno italiano il numero dei tifosi olandesi che sarebbero elevati e il loro grado di pericolosità sociale. Nessuno si è assunto la responsabilità di quanto accaduto. Secondo me il primo responsabile è il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che ci ha abituato ad episodi di malagestione dell’ordine pubblico”. Sono parole di Roberta Lombardi (M5S) ai microfoni di ‘Ecg Regione Lazio’ su Radio Cusano Campus, emittente dell’università Niccolò Cusano.

“Ricordo la finale di Coppa Italia- aggiunge- con Genny ‘a Carogna che gestiva l’ordine nello stadio. Oppure quando è stato ucciso Ciro Esposito. Alfano ci ha abituato a brutte figure, è inadeguato. Abbiamo chiesto le sue dimissioni, ma il Pd ha fatto quadrato intorno a lui. Per loro sono più importanti i voti di Ncd, che la garanzia della sicurezza dei cittadini. Anche per quanto riguarda l’allarme terrorismo, servirebbe un ministro dell’Interno che punti sulla prevenzione anzichè sulla repressione. Anche perchè autorevoli studi internazionali, hanno dimostrato che le minacce terroristiche decrescono in maniera vertiginosa nel momento in cui si fa prevenzione nel territorio dove la minaccia potrebbe potenzialmente nascere”.

24 febbraio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988