Migranti, il padre comboniano Zanotelli: "Un milione di profughi in Ue non deve spaventare" - DIRE.it

Welfare

Migranti, il padre comboniano Zanotelli: “Un milione di profughi in Ue non deve spaventare”

padre alex zanotelli“La mia prima reazione e’ dire che non dovremmo spaventarci, perche’ l’ONU stima che ci siano 60 milioni di profughi e rifugiati nel mondo, di cui l’86% e’ accolto da paesi poveri, poverissimi” cosi’ il padre comboniano Alex Zanotelli, intervistato dalla Dire, commenta il dato, diffuso dall’OIM – Organizzazione internazionale per le migrazioni, secondo cui nel 2015 in Europa sarebbero arrivati piu’ di un milione di profughi.

“Vorrei ricordare che il Libano accoglie, da solo, un milione e mezzo di siriani. L’unica cosa che posso dire e’ che noi europei dobbiamo semplicemente vergognarci“, ha aggiunto Zanotelli, evocando la necessita’ di aprire corridoi umanitari e dicendosi molto preoccupato per l’ascesa di partiti razzisti in Europa.

E Zanotelli conclude augurandosi “che queste persone, per Natale, invece di rimanere negli sprar o nei vari centri, vengano accolte: cosa ci vuole alle famiglie e alle parrocchie ad aprire la porta, a fare un pranzo con loro?”.

23 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»