Toscana

Treni in ritardo a novembre, abbonati Porrettana e Prato-Bologna avrannno i rimborsi

TrenoFIRENZE – Gli abbonati di due linee, la Porrettana e la Prato-Bologna, hanno diritto al bonus previsto dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia per i disservizi registrati sulla rete regionale durante il mese di novembre. Lo fa sapere la Giunta regionale con una nota ufficiale. Solo in questi casi si è infatti superata la soglia del 4% e il conseguente diritto al bonus per i pendolari.
L’indice di riferimento è calcolato considerando l’andamento del servizio linea per linea, in particolare i ritardi in minuti accumulati in arrivo e i minuti di servizio non resi (treni soppressi), in entrambi i casi per cause imputabili al gestore del servizio o al gestore della rete. In generale nel mese di novembre gli indici di riferimento per il calcolo del bonus sono risultati in netto calo rispetto a quelli registrati nello stesso mese dello scorso anno: quest’anno le linee con indice superiore a 4% e aventi diritto al bonus sono risultate due rispetto al mese di ottobre dello scorso anno nel quale si ebb ero ben sei linee al di sopra dell’indice di riferimento.

L’indice, tra l’altro, si è abbassato in modo sensibile rispetto al mese di novembre dello scorso anno, in particolare in alcuni casi, come la Firenze – Lucca – Viareggio (-1,3%) la Faentina (-2,1%), la Firenze – Borgo S. Lorenzo (-3,4%), la Pisa – La Spezia e la Siena – Chiusi (-2,1%). Ancora più sensibile il miglioramento della puntualità (arrivi entro i 5 minuti rispetto all’orario programmato), che segna punte decisamente in crescita rispetto allo scorso anno. La puntualità media regionale a novembre è risultata pari al 92,2%, 5,5 punti percentuali in aumento rispetto allo scorso anno e 0,6 punti in più rispetto al mese di ottobre.

23 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»