Mondo

Malesia, 100 anni di carcere a poliziotto per stupro

ROMA – Cento anni di reclusione per un alto ufficiale di polizia: questa la condanna stabilita da un giudice della Malesia, che ha riconosciuto Rohaizat Abdul Ani colpevole dello stupro di una ragazzina di 13 anni, avvenuta nel 2012 in un hotel di Borneo.

Carcere

Oltre all’ergastolo, il poliziotto dovra’ subire anche 15 colpi di bastone. “Doveva vegliare sull’ordine pubblico, e non il contrario” ha dichiarato il giudice Azeezi Nordin al ‘Malay Mail’, un quotidiano nazionale. Abdul Ani, secondo il tribunale di Kota Kinabalu, la capitale dell’isola di Borneo, “non ha tenuto conto dell’eta’ della vittima, dei suoi sentimenti, e delle conseguenze che avrebbero provocato le sue azioni agli occhi della legge”. Come riferiscono le fonti, Rohaizat, 54 anni, ha ascoltato in silenzio la sentenza senza mostrare alcuna reazione. Accanto a lui, la moglie. I suoi legali sono gia’ pronti ad andare in appello.

23 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»