Tg Lazio, edizione del 23 novembre 2018

Tg Lazio, edizione del 23 novembre 2018

Si parla di: Roma, le ossa ritrovate in Nunziatura non sono di Emanuela Orlandi; Da regione Lazio 2,3 mln per contrasto a violenza donne

ROMA, OSSA RITROVATE IN NUNZIATURA NON SONO DI EMANUELA ORLANDI

Le ossa ritrovate nella Nunziatura Apostolica di Via Po, a Roma, non sono di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, ma appartengono a un uomo e hanno una datazione antecedente al 1964. E’ quanto emerso dalle analisi svolte nell’ambito dell’inchiesta aperta dalla Procura di Roma. Gli esami sui resti, che hanno riguardato la calotta cranica e un osso dell’avambraccio, sono stati eseguiti col metodo del carbonio 14 in laboratori specializzati a Caserta.

NUOVO SCONTRO COMUNE-REGIONE SU DISCARICA PIAN DELL’OLMO

La presentazione di un progetto alla Regione Lazio per la realizzazione di una discarica, da parte di un privato, a Pian dell’Olmo apre un nuovo fronte di polemica tra il Comune di Roma e la Regione Lazio. “E’ un’ipotesi assolutamente grave e una risposta insufficiente alla quale ci opporremo in tutti i modi” ha commentato la sindaca di Roma, Virginia Raggi. La cava a due passi da Via Tiberina fu gia’ bocciata dalla Regione nel 2017. “E’ vero che la richiesta e’ di un privato- ha aggiunto Raggi- ma e’ arrivata a seguito di anni di inattivita’ da parte della Regione sul nuovo piano rifiuti”.

METRO C, A FINE 2022 SARA’ PRONTA FERMATA ‘FORI IMPERIALI’

La linea C della metropolitana andra’ avanti. Alla fine del 2022 sara’ aperta al pubblico la fermata ‘Fori Imperiali’, che completera’ la tratta collegandosi con la fermata ‘Colosseo’ della linea B. In due anni si procedera’ anche alla revisione del progetto per la tratta che prevede la prosecuzione fino a Clodio-Mazzini. “Ci sono risorse in bilancio per proseguire i lavori e portare avanti i cantieri di Amba Aradam e Fori Imperiali”, ha spiegato oggi l’assessore capitolino alla Mobilita’, Linda Meleo, durante un sopralluogo ai cantieri a ridosso del Colosseo.

DA REGIONE LAZIO 2,3 MLN PER CONTRASTO A VIOLENZA DONNE

La Regione Lazio ha stanziato 2 milioni e 300 mila euro per il contrasto alla violenza di genere e il sostegno agli orfani delle vittime di femminicidio. I fondi, ha spiegato oggi il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, saranno destinati tra le altre cose alla costituzione di centri antiviolenza e case rifugio, alla realizzazione della prima casa di semiautonomia in un bene confiscato alla mafia, al monitoraggio dei dati della violenza di genere e al sostegno degli orfani. “Come Regione Lazio- ha sottolineato Zingaretti- vogliamo essere tra i capofila delle Politiche attive per il contrasto alla violenza sulle donne”.

Condividi l’articolo:

Leggi anche:

23 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»