Firme e sigilli elettronici, Anorc e Aifag fanno il punto a Milano

Dalla firma elettronica a Spid, dalla fatturazione digitale alla blockchain: l'evento il 6 dicembre all’auditorium Gaber.

Condividi l’articolo:

ROMA – Dalla firma elettronica a Spid, dalla fatturazione digitale alla blockchain: gli elementi di un mondo in evoluzione e le opportunità che questi presentano, saranno al centro di un incontro in programma per giovedì 6 dicembre all’auditorium Gaber del Grattacielo Pirelli di Milano.

L’EVENTO

L’evento intitolato ‘Firme, Sigilli Elettronici e Identità Digitale. Stato dell’arte e opportunità per il mercato’, è organizzato da Anorc e Aifag in collaborazione con Arpa Lombardia. L’evento segnerà un’importante svolta per le due associazioni che insieme inaugureranno la creazione di un nuovo gruppo di lavoro dedicato a queste tematiche, continuando a garantire il presidio costante e attivo, grazie al contributo dei propri associati.

GLI ESPERTI CHE PARTECIPERANNO

Responsabili scientifici della prima parte della giornata sono l’avvocato Andrea Lisi, presidente di Anorc Professioni e l’ingegner Graziella Dilli, responsabile U.O.C. Ict – Arpa Lombardia. Si prevedono interventi da parte di esponenti di Anorc e Aifag, promotrici dell’evento (Massimiliano Lovati, presidente di Aifag, Riccardo Genghini, presidente di Anorc, Luigi Foglia, segretario generale ad interim di Anorc, Giovanni Manca, vice presidente di Anorc e Andrea Caccia, componente del comitato dei Saggi di Anorc), con la collaborazione di esperti esterni, quali Stefano Arbia (AgID) e Rosario Farina (Enel). La seconda parte della giornata sarà riservata alla formazione interna per i dirigenti di Arpa Lombardia, Arpa Italia, Regione Lombardia e Lispa, sotto la direzione scientifica dell’ingegner Dilli.

I TERMINI PER PRESENTARE LE DOMANDE

L’evento è a numero chiuso: le richieste di partecipazione si potranno inoltrare a [email protected] entro e non oltre la mezzanotte di oggi (venerdì 23 novembre).

Leggi anche:

23 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»