AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari
DIRE - FOCUS

E’ Black Friday: tutti pronti per acquisti da record

ROMA – Sale la febbre da acquisti. Ecco il Black friday. Un’occasione, a poco piu’ di un mese di distanza dal Natale, anche per tutti coloro che vogliono risparmiare e contemporaneamente togliersi in anticipo il pensiero dei doni da fare ad amici e parenti. E stabilire un nuovo record di spesa. Nato nella tradizione americana, il ‘Venerdi’ nero’ che segue tradizionalmente il giovedi del Ringraziamento e’ il giorno nel quale i negozianti applicano forti sconti sui prezzi dei prodotti in listino. Altro giorno ideale per gli acquisti, da segnare sul calendario, e’ il lunedi successivo al Black friday, il cosiddetto Cyber monday caratterizzato da importanti offerte su prodotti di elettronica. Quest’anno il Black friday cade appunto il 24 novembre, mentre il Cyber monday sara’ il 27.

ORIGINI DEL BLACK FRIDAY

Le origini del nome di questa ricorrenza a stelle e strisce non sono facili da rintracciare. Per alcuni sono da ricercare nella citta’ di Filadelfia, dove questa espressione veniva comunemente utilizzata per indicare il grande traffico che intasava le strade della citta’ il giorno successivo al Thanksgiving, quando iniziavano gli acquisti natalizi. Per altri invece il colore nero indicava la ripresa economica che i commercianti verificavano a partire da questo giorno, passando dal rosso (passivo) prefestivo, al nero (attivo) dei giorni delle feste.

NEL 2016 IN AMERICA VENDITE ON LINE PER 3,34 MILIARDI DI DOLLARI

Nel 2016 le vendite on line del Venerdi’ nero secondo l’Adobe Digital Index hanno fatto registrare negli States un aumento del 22 per cento rispetto all’anno precedente. La cifra record raggiunta e’ stata di 3,34 miliardi di dollari. La spesa del singolo acquirente e’ invece leggermente scesa, dai 299.60 dollari del 2015 ai 289.19 dollari del 2016, a causa degli incredibili sconti proposti. Nel Thanksgiving day l’ammontare degli acquisti effettuati e’ stato di 1,9 miliardi di dollari. Il Black Friday 2016 ha segnato anche un record negli acquisti di telefoni cellulari che hanno raggiunto 1,2 miliardi di dollari, un aumento del 33 per cento che contribuisce ad accrescere i dati relativi alle vendite on line.

IL BLACK FRIDAY 2016 IN ITALIA

Il fenomeno Black friday sta lentamente ma inesorabilmente investendo anche l’Italia, i cui consumatori si stanno sempre piu’ convertendo all’on line per effettuare i propri acquisti. Secondo una recente indagine di Idealo, nel 2016 l’interesse per il Black friday e’ cresciuto del 99,7% rispetto all’anno precedente, mentre per cio’ che riguarda il Cyber monday l’interesse ha registrato un +63,1%. “Ad essere catturati da questa corsa all’acquisto non sono piu’ solo i teenagers ma anche i 40enni, e gli uomini battono le donne con il 65,5% contro il 34,5%– ha dichiarato il presidente nazionale del Movimento difesa del cittadino (Mdc), Francesco Luongo- Gli oggetti del desiderio sono smartphone, tablet, televisori, consolle di gioco, articoli sportive, ma anche elettrodomestici, quindi beni durevoli, a testimonianza dell’aumento di fiducia da parte degli italiani verso lo shopping online. L’anno scorso i principali negozi online hanno registrato un aumento diretto delle intenzioni d’acquisto del 105% durante il Black friday”.

Per quanto riguarda i negozi ‘reali’ secondo Confersercenti l’anno scorso quasi uno su quattro (23%) ha partecipato alle promozioni del ‘Venerdi’ nero’, ed un altro 33% si e’ mostrato interessato ad aderire in futuro. Percentuali ancora esigue, dovute al divieto vigente in molte regioni di effettuare pre-saldi nei 30 giorni precedenti al Natale. Per gli esercenti il ‘Venerdi’ nero’ resterebbe quindi una giornata di baldoria soltanto per i siti di e-commerce a cui, sempre secondo i commercianti, andrebbero il 62% degli introiti del Black friday. Per il resto, il 25% sembrerebbe destinato alla grande distribuzione organizzata, mentre solo l’ 8% andrebbe ai negozi al dettaglio. A conferma di cio’ il bombardamento mediatico a cui gli italiani sono stati sottoposti nei 15 giorni precedenti il Venerdi’ nero del 2016: secondo Confesercenti l’anno scorso le dot com hanno inviato agli utenti 100 milioni di mail, sms e messaggi promozionali.

Leggi anche: Black Friday, gli italiani pazzi per la tecnologia

IL SUCCESSO DI AMAZON

Dai vestiti agli smatphone passando per i voli aerei (superscontati sui siti di Ryanair e Vueling), il Black friday dello scorso anno ha permesso agli utenti di acquistare di tutto on line, tramite un semplice click. La parte da leone l’ha fatta pero’ Amazon per cui il ‘Venerdi’ nero’ del 2016 e’ stata la giornata migliore di sempre. Il portale dell’azienda ha registrato 1,1 milioni di prodotti ordinati, circa 12 prodotti al secondo. In una nota il colosso americano ha dichiarato che durante il Black friday 2016 gli ordini dei clienti hanno superato il record stabilito il 12 luglio 2016, Prime day, durante cui sono stati ordinate circa 750 mila unita’.

I prodotti piu’ venduti sono stati: Memoria flash Usb 3.0 Lexar JumpDrive da 64Gb, videogioco Fifa 17 per PlayStation 4, Harry Potter collezione completa (Edizione special), PlayStation 4 500 Gb Chassis Slim, e spazzolino elettrico ricaricabile Oral-B Pro Crossaction 2000.

Leggi anche: Black Friday, Amazon rassicura: “Sciopero? Noi garantiremo le consegne promesse”

IL ‘VENERDÌ NERO’ DEL 2017

E il Black friday 2017 in Italia come sara’? Secondo un sondaggio dell’Adoc il 30% dei consumatori e’ propenso a effettuare acquisti durante le sempre piu’ attese giornate del Black friday e del Cyber monday. I prossimi 24 e 27 novembre partira’ quindi la caccia agli sconti da parte dei consumatori, che metteranno a disposizione un budget medio di 250 euro per gli acquisti, circa il 5% in piu’ dello scorso anno. Anche e soprattutto durante le giornata con sconti consistenti e’ pero’ possibile trovare la fregatura dietro l’angolo. Per questo l’Adoc ha predisposto una guida con consigli e avvertenze sullo shop online. Dal diritto di recesso alla tutela della privacy, dai rischi legati alla spedizione alla conciliazione, nella guida viene analizzato ogni singolo aspetto dell’esperienza di acquisto sul web.

23 novembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988