AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Gli studenti del Virgilio si difendono: “Tutto pulito e sistemato, ecco le foto”

ROMA – “Impossibile” controllare 1.500 persone e scuola “ripulita e sistemata”. Con un lungo comunicato pubblicato sulla loro pagina Facebook, i ragazzi del Collettivo autorganizzato Virgilio rispondo alle critiche di questi giorni.

Gli studenti, che hanno interrotto l’occupazione sabato, hanno spiegato che “molti danni purtroppo preesistevano all’occupazione e i pochi che si sono verificati durante questi giorni li abbiamo riparati”.

Per l’occasione gli studenti hanno messo a disposizione una serie di foto che “documentano le condizioni delle aule e della scuola in generale”.

Il tutto per rispondere alle critiche di chi sostiene che la scuola riaprirà mercoledì proprio a causa dei danni provocati dalle feste organizzate durante l’occupazione.

Per quel che riguarda i soldi ricavati con il cosiddetto ‘Virgilio Savage Party’, gli studenti hanno ribadito che “non servono a ripagare i ‘dj antagonisti’ tanto meno a finanziare ‘attività più o meno illecite’ ma sono destinati esclusivamente a sostenere le iniziative del collettivo”.

Infine, circa le accuse di consumo e spaccio di stupefacenti, “ribadiamo chiaramente che abbiamo provato a limitare con ogni mezzo la vendita di droghe nella nostra scuola, anche se, ovviamente, controllare più di 1.500 persone non è facile”.

23 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988