Dall'Its al lavoro? "Funziona": case history di successo a Reggio Emilia/FT e VD - DIRE.it

Emilia Romagna

Dall’Its al lavoro? “Funziona”: case history di successo a Reggio Emilia/FT e VD

img_1515

REGGIO EMILIA – Sono oggi le giovani promesse delle migliori aziende meccaniche e meccatroniche della regione gli studenti che, finita la scuola superiore, hanno scelto uno dei corsi biennali post-diploma d’eccellenza degli Its, le ‘scuole di tecnologia‘ nate per iniziativa del ministero dell’Istruzione nel 2008. Le porte del mondo del lavoro si sono di fatto per loro spalancate, come dimostrano le testimonianze e i numeri del corso per la formazione di tecnici superiori in sistemi meccatronici, con sede a Reggio Emilia, presentato nell’open day di oggi al Tecnopolo di piazzale Europa. Dei 24 partecipanti che hanno concluso il corso a luglio scorso, infatti, tre stanno sostenendo dei colloqui in azienda, due frequentano uno stage all’estero e tutti gli altri hanno già iniziato a lavorare. Solo un ha deciso di iniziare un percorso di studi universitario.

Risultati simili si erano avuti nel 2015 con quattro studenti che si erano iscritti all’Università e il resto che ha trovato un’occupazione. Il corso di Reggio, di durata biennale, si rivolge in particolare a 22 diplomati della scuola secondaria superiore, preferibilmente in possesso di un diploma di tipo tecnico (ma anche chi ha fatto il liceo scientifico può pensarci) che abbiano superato il test di selezione in ingresso. Conta 2.000 ore di formazione, di cui 800 dedicate a tirocini nelle più importanti imprese del territorio con anche la possibilità di trascorrere periodi di tirocinio all’estero sia come attività curriculare (stage) sia come attività extracurriculare (nel periodo estivo e al di fuori delle ore del percorso formativo). Per le iscrizioni c’è tempo fino alle 12 del 7 ottobre.

I corsi post-diploma sono gratuiti, ad eccezione di un contributo per l’ammissione di 200 euro e, viene sottolineato, rispondono alle esigenze delle imprese del territorio. Le materie di studio infatti sono concordate direttamente con le realtà produttive e non sono “pacchetti precostituiti”. La maggioranza delle docenze è affidata a professionisti provenienti dal mondo del lavoro ed in particolare tecnici aziendali specializzati nel settore della meccanicatronica, oleodinamica, motoristica e automazione industriale che intervengono sin dalla fase di progettazione e affiancano i ragazzi nelle attività di aula, di stage e di project work in azienda. Il 95% degli allievi è occupato ad un anno dal conseguimento del diploma.

L’evento di Reggio Emilia, molto partecipato, è stato quindi l’occasione per diversi studenti per conoscere la struttura dei diversi percorsi formativi e ascoltare le testimonianze di aziende ed ex allievi, oltre che godersi gli sketch teatrali e animazioni multimediali realizzati ad hoc dall’associazione culturale Teatro educativo. Significativa la testimonianza diretta dei diplomati Its che hanno raccontato come sono arrivati a ricoprire l’attuale posizione che occupano in azienda e dei referenti delle aziende socie. Le iniziative di orientamento proseguiranno con un secondo open day per la presentazione della sede e dei laboratori, previsto venerdì 30 settembre alle 17.30 nella sede della Fondazione ITSMaker (via Makallé 10 a Reggio Emilia). Questa sarà l’occasione per conoscere in modo più approfondito il piano di studi e avere colloqui conoscitivi ed orientativi. Le iscrizioni sono aperte nella segreteria della sede reggiana di ItsMaker in via Makallè 10, sito web www.itsmaker.it, mail [email protected], telefono: 0522/921347.

di Mattia Caiulo, giornalista professionista

23 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»