AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE ambiente

Volkswagen, Galletti: “Se auto modificate anche in Italia, stop vendita”

ROMA – “Non ho ancora avuto risposta dall’Amministratore delegato di Volkswagen Italia, cui ho mandato ieri una lettera per avere chiarimenti. Noi dobbiamo avere su questo argomento un comportamento unitario a livello europeo, specie sui controlli che non si sono rivelati all’altezza di quelli americani. Senza mettere regole inapplicabili o che danneggino i mercati, ma che siano rispettate da tutti. Se si verificherà che anche in Europa è accaduta la stessa cosa accaduta negli Usa, le conseguenza non potranno che essere le stesse. Cioè la sospensione delle vendite delle vetture modificate da Volkswagen“. Lo ha detto il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, intevenendo questa mattina in studio ad Agorà su Raitre.

Questa la lettera indirizzata all’amministratore delegato e direttore generale di Volkswagen Group Italia Massimo Nordio, dove il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti chiede informazioni sulle vetture vendute nel mercato italiano dalla nota casa automobilistica, dopo le indagini condotte dall’Agenzia federale Usa sulle difformità tra i valori emissivi dei veicoli diesel immessi sul mercato statunitense e quelli prodotti effettivamente su strada.

“Ho appreso con preoccupazione le risultanze delle indagini- scrive Galletti- e le chiedo di volermi fornire elementi oggettivi che nelle autovetture commercializzate in Italia non siano stati installati accorgimenti tecnici analoghi volti ad alterare i dati emissivi da test rispetto alla realtà”.

Il ministro dell’Ambiente, che ricorda l’incidenza di questi profili sulla qualità dell’aria e sul clima, fa riferimento nella lettera alla decisione assunta dall’azienda di bloccare le vendite delle auto sul mercato Usa e ritirare di quelle già commercializzate, chiedendo al gruppo, “qualora necessario, di assumere analoghe iniziative già intraprese per il mercato americano anche a tutela dei consumatori italiani che hanno fatto affidamento sul marchio Volkswagen”.

23 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram