AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE veneto

Fascismo, Cgil Veneto oggi ricorda la caduta con la ‘pastasciutta antifascista’. Salvini: Ridicoli

VENEZIA – “È più che mai attuale e necessario nella nostra regione parlare di antifascismo di fronte al risorgere di fantasmi del passato e al riproporsi di gravi atteggiamenti che si richiamano a posizioni già abbondantemente condannate dalla storia”. Lo sostiene Elena Di Gregorio, neosegretaria generale dello Spi Cgil Veneto, lanciando la “pastasciutta antifascista” organizzata dal sindacato per oggi, in occasione del 74esimo anniversario della caduta del regime (25 luglio), a partire dalle 17 ai campi da rugby di Mira. La serata, oltre alla tradizionale pastasciutta, prevede spettacoli e dibattiti e sono attese circa 500 persone.

L’evento è particolarmente importante quest’anno, afferma il sindacato, ricordando “la spiaggia nera di Sottomarina, i beceri cori pro Hitler degli Ultras del Verona, il corteo padovano di Forza Nuova contro lo Ius soli e le proteste anti immigrati di Portogruaro”. Viste anche queste premesse, “stare insieme in questa ricorrenza è simbolo di vera partecipazione democratica. È un festa che ci parla anche del coraggio, della capacità di opporsi”, conclude Angiola Tiboni, segreteria generale dello Spi Cgil Metropolitano di Venezia, che si è occupato di organizzare l’evento.

di Fabrizio Tommasini, giornalista


SALVINI: NON PERDETEVI ‘PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA’ DELLA CGIL, RIDICOLI

“Non perdetevi la ‘pastasciutta antifascista’ della Cgil, e rimaniamo in attesa di quella anticomunista… Ridicoli. C’è chi vive nel passato, noi guardiamo al futuro!”. Lo scrive su facebook Matteo Salvini, segretario Lega nord.

23 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram