Acquaformosa si prepara al ‘festival delle migrazioni’: “Salvini si vaccini contro razzismo e stupidità”

ROMA – “Il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, invece di fare il proprio dovere per cui è ben pagato, continua a fare campagna elettorale sulla pelle dei più deboli. E così, dopo aver attaccato i migranti prima e i rom poi, adesso specula sui bambini dicendo che 10 vaccini sono inutili. Beh, cosa dire? Forse a lui più che 10 vaccini ne servirebbe uno, potente, contro il razzismo e la stupidità che in questi giorni sta rappresentando”. Lo dichiara l’assessore all’accoglienza del comune di Acquaformosa, in provincia di Cosenza, Giovanni Manoccio.

Che continua: “Stiamo preparando l’edizione 2018 del Festival delle Migrazioni, sarà un evento, anche quest’anno, dedicato all’affermazione dei valori della solidarietà e dell’accoglienza, un vero e proprio vaccino per affermare un concetto basilare, ma purtroppo dimenticato: siamo tutti fratelli, nessuno è straniero”.

“La speranza-conclude Manoccio- è che Salvini possa vaccinarsi di cultura, quella, alla luce delle sue ultime affermazioni, gli manca”.

23 Giu 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»