Conoscenza e misericordia, ecco il Giubileo delle università e dei centri di ricerca - DIRE.it

Vaticano

Conoscenza e misericordia, ecco il Giubileo delle università e dei centri di ricerca

San Pietro_pellegrini_giubileoROMA  – Trecento relatori tra cui 50 relatori in tutto il mondo. Oltre mille partecipanti che prenderanno parte alle 20 sessioni di lavoro che toccheranno differenti temi: dalla comunicazione alla bioetica, dall’economia e finanza alla scienza e tecnologia, dalla teologia alle scienze educative e la psicologia. È il Giubileo delle Università e dei Centri e delle Istituzioni dell’Alta Formazione artistica e coreutica, che avrà luogo a Roma dal 7 all’11 settembre.

Filo conduttore dell’evento sarà il tema ‘Conoscenza e Misericordia. La terza missione dell’Università’.

L’evento è stato presentato questa mattina al Press Point per il Giubileo a Roma ed è promosso dalla congregazione per l’Educazione cattolica in collaborazione con l’Ufficio per la Pastorale Universitaria della diocesi di Roma e il ministero dell’Istruzione. Il Giubileo delle Università e dei centri di Ricerca si aprirà il 7 settembre con la cerimonia inaugurale presso l’Aula magna della Pontificia Università Lateranense.

Il giorno successivo i lavori proseguiranno in 200 sessioni che avranno luogo tra l’Università Roma Tre, la Lumsa e la Pontificia università della Santa Croce. Venerdì 9 – alla Pontificia Università Lateranense – ci sarà una sintesi dei lavori, mentre il pomeriggio alle 16.30, nella basilica di San Giovanni in Laterano, sarà celebrato il Giubileo con il passaggio alla Porta Santa e la celebrazione della messa. E ancora, il giorno conclusivo i partecipanti ascolteranno l’udienza giubilare di Papa Francesco a piazza San Pietro.

“Il Giubileo straordinario della Misericordia- ha detto monsignor Lorenzo Leuzzi, vescovo ausiliare della Diocesi di Roma e delegato della Pastorale universitaria, durante l’incontro- è una grande occasione per tutta la comunità accademica per scoprire la propria vocazione a servizio della nuova richiesta di sviluppo globale. A differenza delle altre due missioni dell’Università didattica e ricerca, la terza missione deve essere animata da uno speciale coinvolgimento personale del docente, tale da fare della sua attività una vera opera di misericordia. Conoscere allora significa essere misericordiosi perché si tratta di costruire il futuro delle nuove generazioni e non semplicemente trasmettere loro delle informazioni scientifiche”.

23 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»