Ius Soli, Salvini: “Legge non si cambia, Rami deciderà quando sarà eletto”

La risposta del vicepremier alla richiesta dello studente-eroe del bus incendiato a San Donato Milanese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Stiamo facendo tutte le verifiche del caso perché prima di fare scelte così importanti bisogna avere controllato tutto e tutti”. Lo ha detto il ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini, a margine del Forum di Confcommercio a Cernobbio, sulla possibilità di concedere a Rami la cittadinanza italiana.

LEGGI ANCHE Cittadinanza a ragazzino-eroe, Conte: “È singolo caso”. Di Maio: “Ius soli non è in agenda di governo

Pero’ lo studente ha detto che gli piacerebbe avere lo ius soli e il diritto di cittadinanza anche per suoi compagni? “Questa è una scelta che potrà fare quando verrà eletto parlamentare per intanto la legge sulla cittadinanza va bene così come è”. Sulla possibilità che si possa aprire un dibattito sul tema dello ius soli, il ministro è netto: “Assolutamente no”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»