Earth Hour, il WWF chiede aiuto a Gabriele Muccino per salvare l’orso polare

ROMA – Sabato 24 marzo alle 20:30 ora locale, gli skylines di tutto il mondo si vestiranno di buio per un’ora e milioni di persone celebreranno l’Earth Hour, evento mondiale del WWF che quest’anno vuole puntare sulla consapevolezza per un’azione in difesa della natura e dell’ambiente, messi a dura prova dal surriscaldamento globale. Per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema l’organizzazione ambientalista ha chiesto l’aiuto di un maestro del cinema: Gabriele Muccino. Il regista ha diretto uno spot d’autore, prodotto e realizzato da EDI Effetti Digitali Italiani, con la voce fuori campo di Stefano Accorsi e le musiche di Paolo Buonvino.

Protagonisti mamma orsa e i suoi due cuccioli in movimento su lastre di ghiaccio sempre più sottili che piano piano lasciano spazio all’acqua. La loro casa piano piano si scioglie e i tre restano confinati su un piccolo iceberg. Se non faremo nulla “alle future generazioni resterà una sola possibilità per vedere un orso polare, un’animazione 3D come questa”, recita la voce di Accorsi mentre lentamente scopriamo che gli orsi che vediamo sullo schermo sono in realtà realizzati in computer grafica. Tutto ciò che abbiamo visto non è reale. Un pugno allo stomaco che mira a risvegliare le coscienze, perché al surriscaldamento globale si trovi presto una soluzione.

23 Marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»