AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE vaticano

Nuovo sito per i Musei Vaticani, Jatta: “Più aperti al mondo”

ROMA – “Da oggi i Musei Vaticani sono più accessibili e più aperti al mondo”. A dirlo è Barbara Jatta, da meno di un mese nuova direttrice, che ha presentato questa mattina presso la Sala Stampa della Santa Sede il nuovo sito web dei Musei vaticani, che conserva lo stesso indirizzo digitale ma si presenta agli internauti rivoluzionato dal punto di vista editoriale e di design, “semplice ma al contempo elegante e sofisticato, accattivante e facilmente accessibile e navigabile da qualsiasi dispositivo e piattaforma”, in modo da “arricchire e agevolare l’esperienza di visita, produrre e implementare contenuti di valore, promuovere le Collezioni d’Arte e le molteplici attività culturali dei Musei: una realtà palesemente viva, polivalente e dinamica, un laboratorio creativo e di ricerca scientifica”.

Il nuovo portale, sviluppato in modalità “responsive”, sarà consultabile da computer, tablet e smartphone e fruibile in cinque versioni linguistiche (italiano, inglese, spagnolo, tedesco, francese), tutte allineate per stile e soprattutto per contenuti.

“Ispirato alle più recenti teorie e pratiche di comunicazione e con una veste grafica completamente rinnovata – ha proseguito Jatta – il nuovo portale riflette la volontà dei ‘musei del Papa’ di rendersi sempre più aperti e accessibili al mondo potenziando in modo assolutamente innovativo la conoscenza, la condivisione e la promozione delle Collezioni Pontificie, l’offerta dei servizi al visitatore, la produzione di contenuti: mettendo al centro il visitatore, l’istituzione e le sue eccellenze”.

Il nuovo sito è stato pensato in modo da renderne accessibili i contenuti al maggior numero di utenti attraverso una navigazione semplice e intuitiva e offrendo le informazioni in modo chiaro e veloce, con particolare attenzione alle diverse disabilità, grazie anche alle immagini di grandi dimensioni ad alta definizione che accompagnano il visitatore virtuale nel suo “tour”. 12.955 pagine (nelle cinque lingue), 3.071 immagini e numerosi contenuti multimediali: sono i “numeri” del sito, che ospita anche la prima newsletter digitale bilingue (italiano, inglese) dei Musei vaticani e l’apertura del canale ufficiale YouTube. (www.agensir.it)

23 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988