Clima, Science: con aumento della temperatura sempre più rifugiati in Ue - DIRE.it

Europa

Clima, Science: con aumento della temperatura sempre più rifugiati in Ue

ROMA – Le domande d’asilo nei Paesi Ue aumenteranno del 28 per cento in caso di incremento “moderato” delle temperature planetarie, finanche del 188 per cento in caso di cambiamenti “intensi”: la stima e’ contenuta in uno studio pubblicato sulla rivista ‘Science’ che rilancia il tema del rapporto tra clima e migrazioni.

Entro il 2100 con ulteriori innalzamenti delle temperature la crescita delle richieste potrebbe essere di ben 660mila l’anno

Coordinata da due esperti della Columbia University, la ricerca prende in esame le variazioni nel numero di domande d’asilo e nei modelli climatici in 103 Paesi nel periodo compreso tra il 2000 e il 2014. Gli autori, Wolfram Schlenker e Anouch Missirian, prevedono che entro il 2100 con ulteriori innalzamenti delle temperature la crescita delle richieste potrebbe essere di ben 660mila l’anno.

Lo studio rilancia un dibattito che ha vissuto un momento significativo nel 2015, con la pubblicazione di un rapporto sulla Siria. Nella ricerca si sottolineavano le conseguenze di una siccita’ che aveva colpito il Paese tra il 2007 e il 2010 e si indicavano nelle dinamiche climatiche un fattore per lo scontro politico-sociale sfociato poi nella guerra civile.

Una relazione statistica esiste tra cambiamenti climatici e domande di asilo

Nel nuovo studio Schlenker e Missirian sostengono che e’ dovuta a cambiamenti climatici solo una piccola parte delle circa 352mila domande di asilo presentate ogni anno in media nei Paesi Ue tra il 2000 e il 2014. Allo stesso tempo, pero’, i ricercatori evidenziano che una relazione statistica esiste.


22 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»