La solidarietà di Decaro: "Sulla Raggi accanimento eccessivo" - DIRE.it

Lazio

La solidarietà di Decaro: “Sulla Raggi accanimento eccessivo”


ROMA – “Sul sindaco di Roma, Virginia Raggi, vedo un accanimento eccessivo da parte dei media e anche da parte della politica, sia interna al suo partito sia esterna”, lo ha dichiarato il sindaco di Bari, Antonio Decaro in una intervista in diretta su Radionorba con il direttore delle News, Maurizio Angelillo.

“Un sindaco- ha aggiunto Decaro- firma mille atti e si occupa di tutte le articolazioni della macchina comunale, ma mi sembra eccessivo scaricare su di lui tutte le responsabilità di quel che accade all’interno della macchina comunale”.

Commentando i primi mesi di Raggi sindaco, Decaro ha detto: “Magari ci sono stati all’inizio dei problemi legati alla scelta dei collaboratori, degli assessori, ma accanirsi nei confronti di un sindaco per un bilancio che non ha avuto il parere da parte dei revisori dei conti o perché è stato arrestato un suo collaboratore e nel frattempo è stato utilizzato il fratello all’interno della macchina comunale mi sembra un po’ eccessivo e se pure ci fosse un’indagine, come mi hanno spiegato gli inquirenti, sarebbe un prelievo di sangue su cui bisogna fare le analisi, essere sottoposto ad indagini non significa essere colpevoli, dovremmo ristabilire l’ordine delle cose, oggi l’indagato è considerato colpevole, mentre abbiamo visto che nella maggior parte dei casi c’è magari l’assoluzione”.

22 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»