Crisi, Guidi: "La ripresa c'è, non è un annuncio ma la realtà in atto" - DIRE.it

Politica

Crisi, Guidi: “La ripresa c’è, non è un annuncio ma la realtà in atto”

F. Guidi

F. Guidi

ROMA –  “Non puo’ esserci lavoro produttivo aldila’ fuori dell’impresa, questo nesso ci deve sempre rimanere davanti agli occhi. Dopo il disfattismo che per troppo tempo si e’ diffuso, e che purtroppo ci ha accompagnato, abbiamo bisogno anche di segnali forti e positivi che ci aiutino a superare la diffididenza verso il futuro, soprattutto adesso che la ripresa non e’ piu’ un semplice annuncio ma e’ una realta’ in atto”. Lo dice il ministro allo Sviluppo economico Federica Guidi durante la cerimonia al Quirinale per la consegna delle insegne di Cavaliere dell’Ordine ‘Al Merito del Lavoro’ ai Cavalieri del Lavoro nominati il 2 giugno 2015.

“I dati- aggiunge Guidi- descrivono un Paese profondamente diverso rispetto solamente a un anno fa. C’e’ stato un lavoro congiunto per conseguire mete comuni talvolta difficili ma comunque raggiungibili. Molte delle misure introdotte dal governo cominciano a dare frutti significativi. E le nuove tendenze macroeconomiche lo confermano; anche le classifiche internazionali cominciano a riconoscerne gli effetti. Se l’Italia ha rialzato la testa e’ anche grazie a un clima macroeconomico tendezialmente favorevole ma e’ soprattutto grazie alla tenacia di noi italiani nel risolvere i problemi anche con quel particolare lavoro che e’ fare le riforme riforme”.

Il ministro continua: “Vogliamo continuare su questo terreno per sostenere il Paese in questa fase avviata anche per merito di tante persone che non si sono arrese” anche “grazie a tutto il mondo imprenditoriale che ha avuto il coraggio in questi anni di resistere e andare avanti. Un imprenditore non e’ solo un individuo che investe e guadagna ma una persona che rischia e che rischiando del suo produce benefici sociali e genera occupazione, reddito, innovazione e contribuisce a migliorare la societa’ attorno a lui e anche oltre”. Rivolta agli imprenditori l’esponente del governo conclude: “Avete attraversato la crisi e non avete ceduto. Il governo ha cercato in ogni momento di essere vicino al mondo delle imprese e ha promosso misure che vanno dal sostegno diretto al maggiore accesso al al credito”.

22 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»