Lazio

L’ad di Atac contro la politica: “Ha scaricato la mobilità di Roma e qui non c’è Mago Merlino”

AtacROMA – “Non esiste un mago Merlino che arriva e risolve i problemi di Atac. Con pazienza bisogna mettersi al tavolo e risolvere le cose. Per ora non c’e’ stato ma bisogna aprire un tavolo con Regione e Governo, prima in sede politica e poi industriale. Se la politica ha scaricato Roma sulla mobilita’? Credo sia un’analisi corretta”. Cosi’ l’Ad di Atac, Danilo Broggi, nel corso di una conferenza stampa nella sede dell’azienda durante la quale e’ stato tracciato il bilancio della sua gestione.

“Marino e Improta mi hanno chiamato e dato un mandato chiaro- ha spiegato Broggi- riuscire a salvare Atac dal fallimento. Nel 2014 l’azienda non aveva i soldi per pagare la benzina e i ricambi. Avevamo un debito di 450 milioni verso i fornitori che non venivano pagati da quasi due anni. In piu’ avevamo 356 milioni di debiti con le banche e si era arrivati ad una fase di pre-contenzioso. Ora quel debito si e’ dimezzato“.

22 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»