AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Traffico, “Andate a 30 km/h”: ecco i nuovi maxi-segnali per il centro storico di Bologna

30 km bologna2BOLOGNA – Questa mattina sono partiti i lavori per l’installazione di 34 “bolloni” a terra che riportano il segnale stradale dei 30 chilometri orari a tutti gli accessi del centro storico di Bologna.

I “bolloni”, ovali per una migliore leggibilità e di formato variabile tra 2,8 metri per 1,4 e da due metri per tre a seconda dell’ampiezza della strada in cui vengono posati, “sono di grandi dimensioni per rendere ben visibile e percepibile che in centro vige il limite massimo di velocità dei 30 chilometri orari”, spiega il Comune di Bologna. Il centro storico, ricorda ancora l’amministrazione, è la più grande “zona 30” esistente a Bologna, e “per dare maggiore risalto a questa regolamentazione si è deciso di rafforzare la segnaletica verticale, già regolarmente presente, replicandola anche sotto forma di segnaletica orizzontale colorata sulla pavimentazione di tutte le strade che dai viali di circonvallazione immettono in centro”. I 30 chilometri orari “sono decisivi per aumentare la sicurezza stradale: a quella velocità, infatti, è molto più facile per i conducenti dei veicoli a motore tenere conto degli altri utenti della strada e frenare in tempo in caso di necessità, evitando incidenti, che se avvengono risultano comunque molto meno gravi grazie alla velocità ridotta”.

Andando ai ’30’ le probabilità di un pedone di sopravvivere in caso di investimento sono del 90%, mentre già anche solo facendo i ’50’ scendono al 30%. Tra l’altro è provato che i 30 chilometri orari consentono anche di ridurre lo smog, il rumore e i consumi energetici dei veicoli, senza influire in modo rilevante sui tempi di percorrenza, visto che la velocità media urbana è pari a circa la metà.

 I lavori, che rientrano in un appalto di segnaletica e sicurezza stradale finanziato dal Comune con risorse proprie, sono partiti questa mattina e dureranno circa dieci giorni. La spesa per questo intervento è di 23.000 euro. La stessa tecnica sarà utilizzata nei prossimi mesi anche sulle nuove “zona 30 km/h” di prossima realizzazione in alcune aree residenziali della periferia della città.

“Il rispetto della velocità dei 30 chilometri orari- commenta l’assessore alla mobilità Andrea Colombo- è importante per rendere effettivamente il centro storico sempre più una zona in cui pedoni e ciclisti possono girare e attraversare in sicurezza, anche nelle strade dove è ammesso il transito degli autorizzati Ztl”. Con questi nuovi segnali di formato maxi “vogliamo dunque ricordare ad automobilisti e motociclisti una regola di civiltà esistente da decenni, forse un po’ dimenticata, ma fondamentale per avere un centro più vivibile e sicuro per tutti, a partire da anziani, bambini, disabili e da chi si muove a piedi e in bicicletta”.

22 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988