AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE CULTURA

Colosseo, Sgarbi: “Polemica strumentale, se chiuso due ore il turista va a vedere qualcos’altro”

vittorio sgarbiROMA – “E’ singolare che si parli ancora di questa cosa. Questo ovviamente è un modo per sputtanare l’Italia senza la logica della verità. Non era uno sciopero ma una assemblea, la cosa più ridicola era l’errore nell’indicazione dell’orario di chiusura, perché il Colosseo non è mai aperto fino alle 11 pm. La chiusura era dalle 8.30 alle 11, due ore che non possono far pensare che l’Italia non funziona. Roma non è Palmira, il Colosseo non è l’unico monumento di Roma, se è chiuso per 2 ore il Colosseo un turista va a vedere altre cose. Questa è una polemica strumentale”. Lo ha detto Vittorio Sgarbi, intervenuto su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’università degli studi Niccolò Cusano, nel corso del format ‘Ecg Regione’, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

“Se un turista non può entrare al Colosseo fino alle 11 non gli capita nulla- ha aggiunto- anche se lo Stato deve pagare quelli che chiama a custodire i propri musei. Anche la National Gallery certe volte è chiusa per le proteste di chi ci lavora. E il fatto è talmente minimo che soltanto un turista idiota non approfitta di queste due ore per vedere un’altra cosa. Un turista che non va a vedere altro e che vuole vedere solo il Colosseo è un coglione– ha concluso Sgarbi- un cretino che non merita di vedere l’Anfiteatro Flavio”.

22 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988