Cultura

Cinema America, stasera a Trastevere incontro con la Casa delle donne

ROMA – Proseguono con successo le tre arene romane de “Il Cinema in Piazza” organizzate dal “Piccolo Cinema America”. Ieri grande pubblico al Parco Casale della Cervelletta per “Scusate se esisto” presentato dal regista Riccardo Milani e dall’attrice Paola Cortellesi. Questa sera, invece, il “Piccolo Cinema America” incontra la Casa Internazionale delle Donne. Nel cortile del liceo scientifico Kennedy di Trastevere saranno proprio le attiviste della Casa di via della Lungara a introdurre assieme ai ragazzi con la maglia amaranto la proiezione del film del 1945 diretto da Roberto Rossellini “Roma Città Aperta”. Una pellicola importante, dal titolo anche simbolico, e un incontro speciale tra i ragazzi del Cinema America, che hanno appena riconquistato piazza San Cosimato, dove l’arena del Kennedy si sposterà a partire dal 2 luglio, e la Casa Internazionale delle Donne, che si batte con il Campidoglio per preservare il proprio progetto di libertà e autonomia, sperando in un esito altrettanto positivo.

Domani, sabato 23 giugno, sarà il Porto Turistico di Roma a Ostia ad accogliere Claudio Amendola e il cast de “Il Permesso – 48 ore fuori” del regista e attore romano. Domenica, invece, Matteo Garrone tornerà per la terza volta al Parco Casale della Cervelletta. In programma, nell’ambito della retrospettiva sul regista di “Dogman”, la proiezione del suo film del 2000 “Estate Romana”. Sarà l’occasione per Garrone per presentare anche un estratto, montato con suo padre Nico Garrone, del documentario “L’altro Teatro” ideato e creato dai critici Giuseppe Bartolucci e Nico Garrone con la regia di Maria Bosio. Un viaggio nell’Estate Romana di Renato Nicolini attraverso immagini sia dei protagonisti del film di Garrone, appartenenti all’avanguardia teatrale dell’epoca nicoliniana, che delle memorabili serate di Castel Porziano. Il programma completo su www.ilcinemainpiazza.it

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

22 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»