AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE friuli v.g.

Trieste blindata per il concerto in memoria della Shoah

Piazza Unità d’Italia

TRIESTE – Squadra che vince non si cambia e quindi confermato l’impianto di sicurezza della scorsa settimana che ha visto piazza Unità blindata per il primo dei maxi eventi dell’estate 2017. Questa domenica è previsto il concerto “La sofferenza degli innocenti” in memoria della Shoah, del compositore Kiko Arguello, direttore Tomas Hanus e l’orchestra sinfonica del Cammino neocatecumenale composta da oltre 180 elementi, una prima assoluta per l’Italia che si potrà seguire anche via diretta streaming dal sito del Comune di Trieste. Il vicesindaco con delega alla sicurezza, Pierpaolo Roberti, sottolinea che visto il grande successo e lo svolgimento perfetto dell’evento Allianz del 18 giugno, la volontà è quella di replicare le stesse misure di sicurezza con i controlli fatti in modo molto composto e senza interferire più di tanto garantendo al contempo la possibilità di godere dell’evento in totale sicurezza. Cambiano i posti a sedere, gli accessi e la chiusura della piazza in quanto l’evento inizierà alle 20.30. Nel dettaglio sono previsti 5 mila e 200 posti a sedere, la prima fila è riservata ad autorità ed invitati, gli altri posti sono suddivisi in quattro aree colorate: arancio (mille posti a sedere e pubblico proveniente da Austria, Croazia, Slovenia e Spagna) e verde (mille posti con inviti distribuiti a Padova, Pordenone, in Piemonte, Toscana ed altre regioni italiane) accesso da via dell’Orologio; giallo (mille posti con biglietti distribuiti in città) e blu (sempre mille posti distribuiti in città) ingresso da piazza Verdi; sono previsti poi ulteriori 3 mila posti ad ingresso libero lungo le Rive.

In arrivo al momento confermati 40 pullman che verranno parcheggiati in piazza Marinai d’Italia, già chiusa dal mattino per l’arrivo della nave da crociera Costa, e nella bretella di Corso Cavour. La piazza verrà chiusa alle 16.30 per consentire alle forze dell’ordine le bonifiche, con gli agenti che poi presidieranno i varchi la cui apertura è prevista alle 17.30. Roberti ricorda che sono vietate bottiglie, lattine, bastoni per i selfie, flaconi vari, sedie, seggiolini e sono sconsigliate borse di grande dimensioni perché richiedono maggior tempo ai controlli. Nonostante la presenza di numerosi rabbini e di una vasta rappresentanza della comunità ebraica non sono previste misure di sicurezza straordinarie, ci saranno le barriere anti tir, “di certo- assicura il vicesindaco- vi sarà una maggiore attenzione da parte delle forze dell’ordine, ma sempre in modo discreto”. Prevista anche l’installazione di punti di ristoro visto il caldo. Nel pomeriggio di domenica è prevista inoltre una celebrazione alla risiera di San Sabba mentre sul palco prima dell’orchestra interverranno il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, il rabbino capo della comunità ebraica, Alessandro Meloni, quello di Firenze che ha avuto dei parenti passati per il campo di concentramento del capoluogo giuliano, Joseph Levi, e del vescovo, monsignor Giampaolo Crepaldi.

di Andrea Pierini, giornalista

22 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988