Brexit, Drake: "Da 43 anni Londra è partner recalcitrante dell'Ue" - DIRE.it

Europa

Brexit, Drake: “Da 43 anni Londra è partner recalcitrante dell’Ue”

brexit_ue_gbROMA  – La Gran Bretagna “e’ stata per 43 anni un partner recalcitrante della Ue. I cittadini sanno pochissimo della casa comune e i partiti politici si sono sempre divisi sull’argomento. Questo vuoto, politico e culturale, e’ stato sfruttato dal populismo: i tabloid popolari di Murdoch, che promuovono la chiusura delle frontiere, e i leader Nigel Farage e Boris Johnson che si sono presentati come paladini del popolo mentre pensano soltanto al loro interesse”.

Mancano poche ore all’apertura dei seggi dove, dalle 7 di domattina, 23 giugno, i cittadini del Regno Unito si recheranno per decidere del destino del Paese e dell’Europa e Helen Drake, docente di politica europea alla Universita’ di Loughborough, esperta del rapporto tra Gran Bretagna e Ue, e’ pessimista.

“Sia che vinca il partito ‘remain‘, per rimanere nella casa comune europea, sia che prevalga quello ‘leave’, per andarsene, il risultato sara’ tanta energia negativa. Io- prosegue la docente universitaria- Ho gia’ votato per posta, per rimanere, ma se la maggioranza vuole lasciare la Ue vi saranno tantissimi delusi perche’ andarsene e’ un processo difficile e complicato non un taglio netto come e’ stato presentato durante la campagna elettorale dai media pro Brexit. Se votiamo per restare, d’altra parte, non vi sara’ un nuovo e entusiasmante inizio. A meno che prevalga una maggioranza significativa a favore del Brexit e le elite politiche britanniche decideranno di impegnarsi davvero, per la prima volta, in Europa”, spiega infine la professoressa Drake. (www.agensir.it)

22 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»